Pubblicità e promozioni nelle stazioni FFS: Regolamento transitorio per la raccolta di firme e le promozioni ideologiche.

La pubblicità e le promozioni politiche nelle stazioni FFS saranno disciplinate diversamente dal mese di gennaio 2013. Le FFS vogliono così fare chiarezza in base alla sentenza del 3 luglio scorso del Tribunale federale, che definisce spazio pubblico le aree delle stazioni. Già oggi vengono trattate e approvate domande in ossequio alla decisione della massima istanza federale. In base alle prime esperienze, le FFS stanno prontamente reagendo, riducendo le tariffe laddove occorre. Per semplici raccolte di firme senza stand né distribuzione di volantini, la nuova tassa applicata è di franchi 50.–. I partiti che hanno già versato una tariffa più elevata possono richiedere il rimborso della differenza.

Con la decisione del 3 luglio 2012, il Tribunale federale ha creato la sicurezza del diritto dichiarando spazio pubblico le aree delle stazioni. La sentenza crea nuovi presupposti nell’ambito della pubblicità e delle promozioni di taglio politico-idealogico nelle stazioni FFS. L’esercizio ferroviario e la circolazione dei clienti della stazione hanno in ogni caso la massima priorità. Questo è quanto stabilito anche dal Tribunale federale.

Le FFS saggiano le nuove disposizioni d’utilizzazione, che saranno rielaborate per l’entrata in vigore del primo gennaio 2013. Per poter tuttavia essere all’altezza della sentenza del Tribunale federale, in questa fase transitoria le domande vengono approvate ai sensi della decisione. Entro la fine dell’anno saranno definite e rese note le disposizioni e le tariffe. Nel frattempo le FFS cercano il dialogo con i partiti e gli altri ambienti interessati.

Conformemente al regolamento transitorio oggi in vigore, per gli spazi promozionali nelle stazioni i partiti politici e le altre organizzazioni versano soltanto un quinto della tariffa applicata alle promozioni commerciali. Per le semplici raccolte di firme – ossia senza distribuzione di volantini né esposizione di materiale agli stand – viene riscossa fino all’entrata in vigore del nuovo regolamento una tassa ridotta pari a franchi 50.– per giorno e stazione. Anche le tariffe per promozioni di idee saranno ritoccate e modificate dove occorre. I partiti e le organizzazioni che hanno già pagato un importo più elevato riceveranno indietro la differenza.

Ulteriori contenuti