Aggiudicazione pubblica a Siemens: Le FFS ampliano ulteriormente il sistema di controllo dei treni ETCS.

Grazie all’European Train Control System (ETCS), la clientela beneficia di maggiore sicurezza, maggiore capacità di carico e meno minuti di ritardo. 480 dei circa 1700 veicoli FFS sono già muniti del sistema di controllo dei treni ETCS, ora ne seguiranno altri 230. Oggi le FFS hanno pubblicato su simap.ch che Siemens si è aggiudicata l’incarico.

L’European Train Control System ETCS assicura una maggiore sicurezza, una maggiore capacità di carico e meno minuti di ritardo alla rete con la più alta densità di traffico al mondo. Grazie a questo sistema di controllo moderno e standardizzato, i treni possono circolare a breve distanza l’uno dall’altro con la massima sicurezza. Oggi, i treni a lunga percorrenza e una parte dei veicoli Cargo dispongono già dei sistemi ETCS di Alstom, Siemens e Bombardier. Complessivamente sono 480 i veicoli ad esserne provvisti, su circa 1700. Da parte loro i veicoli del traffico regionale, non circolando ancora sulle tratte svizzere ad alta velocità, sono dotati dei sistemi «SIGNUM» e «ZUB». Dalla metà del 2015, anche questi veicoli circoleranno sulle tratte con segnalazione in cabina di guida, le FFS hanno quindi messo a pubblico concorso l’equipaggiamento di altri 230 veicoli del traffico viaggiatori, di FFS Cargo, di Infrastruttura, di RegionAlps e di Ferrovienord. La strategia dell’Ufficio federale dei trasporti (UFT) prevede inoltre che dal 2025 tutti i veicoli dovranno essere equipaggiati con l’ETCS.

Siemens con il concetto più economico e tecnicamente più innovativo.

«Siemens ci ha presentato il concetto più economico e tecnicamente più innovativo», afferma Thomas Brandt, responsabile di FFS Viaggiatori Operating. L’azienda ha ora l’incarico di integrare l’ETCS nella flotta FFS per un importo dell’ordine delle decine di milioni di franchi. Successivamente, a partire dal 2018, l’ETCS verrà messo a concorso anche per i restanti 1000 veicoli. L’ETCS permette di ridurre la molteplicità e la complessità di sistemi di controllo, consentendo una libera circolazione sia delle persone che delle merci all’interno dell’Europa. Le FFS svolgono da anni il ruolo di precursore: già nel 2000 l’UFT stabilì i principi della strategia relativa all’ETCS in Svizzera e incaricò le FFS di gestire il sistema in questo settore. Dal primo luglio 2014 ogni veicolo messo in servizio dovrà in sostanza essere dotato anche dell’ETCS o almeno predisposto affinché sia semplice installarlo in un secondo tempo. Pure nell’Unione Europea l’ETCS è richiesto e sancito dalla legge.

Ulteriori contenuti