Salari delle FFS: Aumenti individuali del salario adeguati alle prestazioni nel 2013.

Nessun aumento generale del salario per le collaboratrici e i collaboratori delle FFS, ma aumenti individuali per un volume complessivo dello 0,75 percento della massa salariale: ecco quanto prevedono le FFS per il primo maggio 2013.

Le FFS mettono a disposizione lo 0,5 % per l'evoluzione individuale del salario e un ulteriore 0,25 % per onorare le buone prestazioni delle collaboratrici e dei collaboratori. «L'offerta è adeguata, considerando il tasso di rincaro negativo, la difficile situazione economica e il due percento di aumento dei contributi di risparmio versati alla Cassa pensioni dal datore di lavoro», dichiara il capo del personale delle FFS Markus Jordi. «Era comunque corretto che mettessimo a disposizione mezzi sufficienti per l'evoluzione individuale del salario onde tener conto dell'aumento dell'esperienza e delle prestazioni.» Vogliamo inoltre poter onorare le buone prestazioni delle nostre collaboratrici e dei nostri collaboratori. In questo modo i nostri salari restano adeguati al mercato e alle prestazioni.» I sindacati hanno accettato questa offerta salariale: non si sono dichiarati formalmente d'accordo, ma rinunciano ad appellarsi al Tribunale arbitrale per farla esaminare. Di conseguenza le FFS applicheranno le misure salariali il primo maggio 2013.

Già nell'autunno del 2011 le FFS avevano concordato con i partner sociali di rinunciare per il 2013 a un aumento generale del salario. Tutto questo è espressione di un modo di agire avveduto e responsabile nei confronti delle risorse finanziarie.

Ulteriori contenuti