Presa di posizione sul corridoio 4 metri: Le FFS ne appoggiano di principio l'estensione.

La realizzazione del corridoio di 4 metri lungo l'asse del San Gottardo è un presupposto determinante per aumentare la quota di mercato della ferrovia nel traffico merci attraverso le Alpi ai sensi del mandato costituzionale. Nella loro presa di posizione inoltrata all'Ufficio federale dei trasporti (UFT) le FFS hanno espresso il loro appoggio di principio al progetto di consultazione.

Il potenziale di mercato delle nuove trasversali alpine potrà essere sfruttato pienamente solo se l'altezza delle tratte di accesso alle gallerie di base del San Gottardo e del Monte Ceneri sarà portato a 4 metri. Per questo motivo, le FFS accolgono con favore l'intenzione di realizzare il corridoio di 4 metri già entro la fine del 2020.

Il progetto del Consiglio federale per la costruzione e il finanziamento del corridoio di 4 metri invia anche un chiaro segnale ai Paesi vicini. Senza le estensioni previste in Germania e in Italia il corridoio 4 metri non potrà dispiegare la sua efficacia, tanto più che la maggiore richiesta nel traffico combinato che necessita dell'altezza di 4 metri si registra tra i porti del Mare del nord e la Lombardia. Affinché il corridoio di 4 metri possa essere realizzato per tempo, le FFS ritengono opportuna la possibilità del prefinanziamento delle estensioni dei profili nonché della realizzazione di capacità sufficienti per i terminali in Italia. Senza tuttavia ritardare i progetti ferroviari previsti in Svizzera.

Le FFS auspicano che il finanziamento del corridoio di 4 metri non vada a scapito dei progetti FTP in corso, della fase di potenziamento PROSSIF 2025 (Programma di sviluppo strategico dell'infrastruttura ferroviaria) o del mantenimento della sostanza. Per quanto riguarda il finanziamento proposto dalla Confederazione tramite il fondo FTP o il Fondo per l’infrastruttura ferroviaria (FInFer), le FFS intravedono tuttavia per gli anni dal 2014 al 2026 una concorrenza diretta dei mezzi finanziari con una serie di progetti ferroviari in corso.

Gli investimenti nel corridoio di 4 metri saranno paganti nell'ottica dell'obiettivo del trasferimento del traffico dalla strada alla ferrovia della Confederazione solo se rimarrà stabile anche la situazione quadro a livello di regolamentazione. Regolamentazione di cui fanno parte tra l'altro il mantenimento e l'imposizione dei limiti di peso nonché il divieto di circolare di notte e di domenica.

Perché un corridoio di 4 metri?

La politica del trasferimento dalla strada alla ferrovia obbliga la Confederazione a ridurre il traffico merci stradale attraverso le Alpi. Per poter conseguire efficacemente il trasferimento lungo l'asse del San Gottardo sono necessari dei provvedimenti. Affinché la nuova trasversale ferroviaria (NFTA) possa essere sfruttata in misura ottimale lungo le vie d'accesso sia a nord che a sud delle gallerie di base del San Gottardo e del Monte Ceneri, si deve portare a 4 metri l'altezza d'angolo, estendendo i profili di spazio libero, delle gallerie, dei cavalcavia, dei ponti di segnali e delle tettoie dei marciapiedi nelle stazioni. Mentre l'asse Lötschberg-Sempione presenta già questo profilo, attualmentze lungo la tratta del San Gottardo si possono trasportare solo contenitori e semirimorchi con un'altezza d'angolo di 3,84 metri. Il Consiglio federale presenta quindi un progetto per la costruzione e per il finanziamento di un corridoio di 4 metri lungo gli accessi nord e sud alle gallerie di base del San Gottardo e del Monte Ceneri. Le due gallerie di base disporranno per contro fin dall'inizio del profilo di 4 metri.

Ulteriori contenuti