Campagna contro i rifiuti nei treni e nelle stazioni: 3600 chili raccolti in tre giorni a Zurigo.

Nel 2011, le FFS hanno raccolto circa 32'000 tonnellate di rifiuti nei treni e nelle stazioni svizzere, ossia un terzo in più rispetto al 2006. Per contrastare questa tendenza e sensibilizzare la clientela, le FFS hanno lanciato una campagna di affissione. Questa mattina, Andreas Meyer, accompagnato dalle ambasciatrici e dagli ambasciatori della campagna e dai collaboratori delle CFF si sono dati appuntamento a Zurigo. Insieme hanno posato per una fotografia dinanzi a una montagna di rifiuti raccolti in tre giorni alla Stazione centrale della città sulla Limmat.

A metà febbraio le FFS hanno lanciato una campagna nazionale di affissione per lottare contro il littering; l’obiettivo è di diminuire la quantità di rifiuti abbandonati e di migliorarne lo smaltimento. La campagna è sostenuta da quattro personalità svizzere: Christa Rigozzi, Ariella Kaeslin, Gilbert Gress e DJ Antoine, e prevede diversi cartelloni posti nelle stazioni e a bordo dei treni fino a metà marzo 2012.

Questo giovedì le FFS hanno organizzato a Zurigo un incontro stampa alla presenza di Andreas Meyer, direttore generale esecutivo, Christa Rigozzi, Ariella Kaeslin e Gilbert Gress, accompagnati da una quindicina di collaboratori delle FFS specializzati nelle pulizie dei treni e delle stazioni. Per l’occasione è stata costruita una montagna di rifiuti alta cinque metri nella hall centrale della stazione più grande in Svizzera. Il mucchio è costituito dall’insieme della spazzatura raccolta in tre giorni nella stazione centrale di Zurigo, ossia 3600 chili distribuiti in oltre 600 sacchi della spazzatura.

Durante l’incontro stampa, Andreas Meyer ha sottolineato che «oltre 1200 collaboratori sono impegnati ogni giorno affinché la nostra clientela trovi treni e stazioni in uno stato impeccabile». Christa Rigozzi, animatrice, ha voluto ricordare i motivi del suo impegno per la campagna. «Ho accettato senza esitare. Nel corso dei miei viaggi in treno ho spesso notato cosa i viaggiatori abbandonano dietro di sé». Ariella Kaeslin, campionessa europea di ginnastica ha aggiunto: «da quando ho saputo dache nei treni i giornali vengono smaltiti separatamente e poi riciclati, mentre ciò non avviene nelle stazioni, ho mutato le mie abitudini e ora lascio il giornale sul portabagagli ». Per Gilbert Gress, ex allenatore ed esperto di calcio, la campagna arriva al momento giusto: «Le FFS trasportano quasi un milione di persone al giorno. Sono certo che si ogni singolo viaggiatore facesse un piccolo sforzo noteremmo la differenza».

Maggiori informazioni su www.ffs.ch/smaltimentoIl link si apre in una nuova finestra.


Nota alle redazioni:

Un video della conferenza stampa con gli interventi di Andreas Meyer e delle personalità invitate sarà online a partire dalle ore 18.00 di questa sera su www.youtube.comIl link si apre in una nuova finestra. (ricerca con «FFS Littering 2012»)

Ulteriori contenuti