Lo stato dell’infrastruttura potrà essere mantenuto e migliorato. Conv. sulle prestazioni 2013-2016: le FFS approvano il messaggio del CF.

Il Consiglio federale ha conferito l'incarico al Parlamento di mettere a disposizione dell'infrastruttura delle FFS un limite di spesa di 6,624 miliardi di franchi per gli anni 2013-2016. Le FFS accolgono favorevolmente il messaggio. I mezzi a disposizione sono sufficienti per il mantenimento dell'infrastruttura esistente della rete ferroviaria molto sollecitata. Con il contributo d'investimento per il mantenimento dell'infrastruttura esistente potrà essere sia mantenuto sia migliorato puntualmente lo stato degli impianti. L'accento sarà posto sul rinnovo della strada ferrata, incidendo così sul numero di sezioni di rallentamento non previste, che dovranno passare da 60 nel 2010 a meno di 10 nel 2015. Inoltre potranno essere portati avanti i provvedimenti definiti già durante l'attuale convenzione sulle prestazioni concernenti l'eliminazione di problemi di capacità e le misure di ampliamento.

Grazie all'incremento dell'efficienza delle FFS saranno messi a disposizione ulteriori mezzi per circa 150 milioni di franchi. Questo permetterà di effettuare ulteriori investimenti di ampliamento per 120 milioni di franchi, inseriti nella convenzione sulle prestazioni. Potranno così essere realizzati la centrale convertitrice di San Gallo Winkeln, l'impianto di deposito di Oberwinterthur, l'incrocio di Cheyres e l'impianto di carico e scarico di Chiasso. Con gli ulteriori mezzi, le FFS equipaggeranno entro il 2020 – insieme alla sostituzione, già in corso, degli attuali sistemi di protezione automatica dei treni con la moderna tecnologia ETCS – circa 1700 segnali con un sistema di sorveglianza della velocità. La clientela potrà così beneficiare di una rete ferroviaria ancora più sicura.

Ulteriori contenuti