Passaggio all’ora legale: I treni notturni a destinazione un ora più tardi.

Per il passaggio dall’ora invernale a quella legale i treni, in viaggio alle ore 2 nella notte tra sabato 24 e domenica 25 marzo 2011, giungeranno a destinazione con un’ora di ritardo. Sulla rete S-Bahn di Zurigo (ZVV) tutte le coincidenze tra i treni notturni e i bus saranno garantite.

Gli orologi nelle stazioni sono regolati sull’ora estiva in modo centralizzato. Nella notte tra sabato 24 marzo e domenica 25 marzo alle ore 2, le lancette degli orologi saranno spostate in avanti di un’ora. Tutti i treni viaggiatori e merci, oltre ai bus notturni, in circolazione giungeranno a destinazione con un’ora di ritardo. Faranno eccezione i treni regionali notturni TILO Pigiama in Ticino, che circoleranno secondo l’orario invernale fino a destinazione. In pratica sarà necessario spostare le lancette dell’orologio avanti di un’ora una volta giunti a destinazione.

Nell’ambito del trasporto notturno sulla rete S-Bahn di Zurigo le coincidenze tra i bus e i treni notturni sono coordinate e i mezzi di trasporto pubblico viaggiano secondo l’orario estivo. Nonostante la riduzione di un’ora notturna a disposizione dei nottambuli, il ritorno a casa con i trasporti pubblici è garantito.

La pianificazione del personale e del materiale rotabile durante il passaggio all’ora legale è adattata di conseguenza. Il passaggio all’ora estiva per le FFS negli anni si è trasformato in una normale routine e non ha mai creato problemi.

Ulteriori contenuti