1750 veicoli saranno sostituiti: Le FFS investono 606 milioni di franchi per modernizzare la flotta di Infrastruttura.

Il Consiglio di Amministrazione delle FFS ha deciso di investire nei prossimi anni 606 milioni di franchi per modernizzare e rinnovare la flotta di Infrastruttura. L’odierna flotta, con un età media di 33 anni, non risponde più agli attuali standard tecnici, ambientali e di sicurezza. Con la sostituzione dei carri per la ghiaia e di trasporto ed anche delle locomotive di manovra, le FFS potranno aumentare la produttività e, dal 2018, abbattere di circa l‘80% le emissioni di CO2 della flotta di Infrastruttura, equivalenti a 9500 tonnellate di CO2 l’anno.

Locomotive, carri merci e veicoli di cantiere compongono la flotta di FFS Infrastruttura e sono utilizzati in primo luogo per i lavori di manutenzione dell’infrastruttura, per i servizi di manovra e per altri interventi. In totale sono 2240 i veicoli che compongono il parco rotabile di Infrastruttura, con un’età media di 33 anni – molti di questi nei prossimi anni raggiungeranno il loro limite vitale e dovranno essere sostituiti.

Dal momento che, visti i preventivati progetti di ampliamento della rete FFS, anche la capacità di costruzione aumenterà nei prossimi anni, il Consiglio di Amministrazione di FFS ha deciso di destinare fino al 2018 606 milioni di franchi per l’acquisto di nuovi veicoli per la divisione Infrastruttura. Saranno sostituiti circa 1750 veicoli: vecchie locomotive di linea e di manovra, carri per la ghiaia e per il trasporto, veicoli per le linee di contatto, carri gru, veicoli di trazione termico e vagoni speciali, veicoli per la diagnostica e carri montacarichi. Ora si deve procedere con la definizione dei progetti nel dettaglio e nel corso del 2013 saranno pubblicati i bandi per l’acquisto. Gli investimenti della divisione Infrastruttura saranno finanziati da un prestito commerciale della Confederazione, proprietaria delle FFS.

I nuovi veicoli dovranno essere di ultima generazione, saranno più produttivi e più affidabili e rispecchieranno i più moderni standard di sicurezza. Questo porterà ad un sensibile aumento della produttività. Grazie a questo rinnovamento della flotta di Infrastruttura, dal 2018 le FFS potranno diminuire in modo continuo dell‘80% le emissioni di CO2, equivalenti a 9500 tonnellate l’anno, rispetto ad oggi.

Ulteriori contenuti