Riduzione del tasso ipotecario di riferimento: Le FFS riducono nuovamente le pigioni.

I locatari di appartamenti delle FFS approfitteranno nuovamente in automatico della riduzione del tasso ipotecario di riferimento dal 2.5 al 2.25 percento, deciso dall’ Ufficio federale delle abitazioni. Le FFS riducono spontaneamente le pigioni senza che gli inquilini debbano intraprendere nulla, come per il precedente ribasso.

Il primo giugno 2012 l‘Ufficio federale delle abitazioni ha ribassato il tasso ipotecario di riferimento dal 2.5 al 2.25 percento. Grazie a questa diminuzione, gli inquilini hanno il diritto ad una riduzione delle loro pigioni. Le FFS intendono abbassare spontaneamente le pigioni dal prossimo termine previsto nel contratto d‘affitto per questo tipo di modifiche. Di questo ribasso ne approfittano gli inquilini che pagano una pigione legata al prezzo di mercato e all’evoluzione del tasso ipotecario di riferimento. Questi non dovranno fare una richiesta scritta per il ribasso delle pigioni, come invece è spesso il caso per la maggior parte delle amministrazioni di immobili. Secondo l’Ufficio federale delle abitazioni, il diritto al ribasso per gli inquilini si situa mediamente attorno al 2.91 percento.

Il tasso ipotecario di riferimento è basato su un tasso di interesse medio dei crediti ipotecari. Ogni tre mesi viene calcolato e pubblicato dall’ Ufficio federale delle abitazioni. A dicembre 2011 il tasso ipotecario di riferimento era già stato portato dal 2.75 al 2.5 percento.

Ulteriori contenuti