Sviluppo della zona a nord della Stazione di Lugano: Nuovo campus SUPSI.

E’ stato pubblicato il bando di prequalifica selettiva per il mandato di studio in parallelo del nuovo campo universitario SUPSI, a nord della stazione FFS di Lugano. Nel corso del 2013 sarà scelto il progetto finale, che dovrebbe essere realizzato entro il 2016.

Nel progetto di riqualifica urbanistica dell’area attorno la stazione FFS di Lugano, è stato pubblicato negli scorsi giorni il bando di prequalifica selettiva per il mandato di studio in parallelo del nuovo campus universitario della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI). Il bando è stato pubblicato nel Foglio ufficiale svizzero di commercio e nel Foglio ufficiale del Canton Ticino.

Le FFS intendono promuovere, nella zona a nord della stazione FFS, sui propri sedimi situati nei comuni di Lugano e Massagno, l’edificazione di un nuovo Campus per la SUPSI. Nel 2010 è stato realizzato uno studio di fattibilità e, sulla base di questo studio, le FFS e SUPSI hanno congiuntamente deciso di portare avanti il progetto per l’edificazione di nuovi spazi per l’università in due distinte fasi. La prima, quella per cui è stato aperto il bando di prequalifica, prevede la costruzione entro il 2016 su una superficie di circa 18 000 m3 di nuovi spazi per l’insegnamento, l’amministrazione, la ricerca e i servizi generali della SUPSI, dove troveranno posto circa 1 500 studenti e circa 300 collaboratori e docenti. La seconda fase invece, che dovrebbe realizzarsi dopo il 2020, prevede l’ampliamento delle strutture, la realizzazione di un parco pubblico e anche la costruzione di edifici residenziali, rendendo quindi l’area un vero e proprio Campus universitario. Questa seconda fase prevede la copertura della «trincea ferroviaria» di Massagno.

Questo progetto rientra nel più ampio programma di sviluppo immobiliare ed urbanistico-viabilistico dell’area attorno alla stazione FFS di Lugano, che coinvolge, oltre alle FFS stesse, i comuni di Massagno e Lugano ed il Canton Ticino. La ristrutturazione dello storico edificio della stazione FFS, iniziata lo scorso mese di maggio, è una prima tappa di questo ampio programma.

Scadenziario per il nuovo Campus

Il 6 luglio 2012 alle ore 11 scade il termine per la consegna della documentazione di candidatura alla prequalifica selettiva per il mandato di studio in parallelo. Un collegio di esperti, composto da specialisti esterni, delle FFS e della SUPSI, valuterà le candidature nel corso del mese di luglio 2012 e proporrà la selezione di quattro team di progettazione che saranno incaricati dalle FFS per l’elaborazione del «Mandato di studio in parallelo». In autunno saranno organizzati dei workshop di lavoro a cui parteciperanno il collegio di esperti e i quatto team prescelti, mentre il 13 dicembre 2012 ci sarà la presentazione finale dei quattro progetti. Il collegio di esperti elaborerà quindi il proprio rapporto finale entro la fine del 2012 e, infine, nel corso del 2013 le FFS sceglieranno il progetto definitivo per il nuovo Campus SUPSI, che sarà realizzato, come detto, entro il 2016 nella zona a nord della Stazione di Lugano.

 

«Prequalifica» e «Mandato di studio in parallelo»

Con la procedura di prequalifica di norma il committente intende individuare quei progettisti in grado di proporre e realizzare un progetto di alta qualità urbanistica ed architettonica. Progettisti che, uniti in un team di progetto di comprovata esperienza e con una struttura adeguata, potranno affrontare senza problemi il mandato. Alla prequalifica fa infatti seguito il «Mandato di studio parallelo», che mette a confronto tra loro, già durante la fase di elaborazione, differenti ipotesi di lavoro e idee progettuali. I team selezionati, durante l’elaborazione delle loro idee, non lavorano più in maniera anonima, ma interloquiscono regolarmente con il committente.

Ulteriori contenuti