Ferrovia merci, caricatori, industria e università si danno la mano: Innovazioni comuni per il carro merci del futuro.

Silenzioso, leggero ed efficiente – questi sono i requisiti a cui devono rispondere i carri merci moderni, impiegati nel traffico internazionale, per far sì che la ferrovia possa conquistare nuove fette di mercato. Le ferrovie merci, l'industria, i caricatori e le università tecniche di Berlino e Dresda condividono il proprio know-how per favorire uno sviluppo rapido e sostenibile della tecnica. Alla fiera specialistica InnoTrans di Berlino i componenti dell'iniziativa per il futuro „5L“ presentano i primi passi concreti per la costruzione del carro merci del futuro.

Di cosa ha bisogno la ferrovia merci per affrontare il futuro? Come fare per spostare i crescenti volumi di merce dalla strada alla rotaia? Quale contributo può dare la ferrovia agli obiettivi della politica ambientale? I partecipanti all'iniziativa „5L“ si incontrano regolarmente per rispondere a queste e altre domande e all'InnoTrans presentano i primi risultati concreti del loro lavoro. In una sorta di libro bianco sul tema delle innovazioni nel traffico merci fino al 2030, gli specialisti illustrano in dettaglio le possibilità e i fattori di crescita, ponendo al centro della riflessione il traffico merci su rotaia. Un programma a tappe descrive le varie innovazioni tecniche a cui vanno sottoposti i carri merci entro il 2030 al fine di rafforzarne la posizione rispetto agli altri vettori del traffico merci in mano alla concorrenza.

„Il carro merci del futuro è silenzioso, leggero ed efficiente. Sarà possibile, per esempio, agganciarlo automaticamente, mentre le segnalazioni di stato o di eventuali guasti saranno trasmessi in tempo reale al macchinista o alla centrale di coordinamento“, spiega Jürgen Hüllen, membro dell'iniziativa per il futuro „5L“. Per portare avanti con efficienza sviluppi tanto complessi, l'équipe „5L“ caldeggia una trasformazione del processo innovativo. Condividendo il know-how delle varie parti coinvolte, sarà possibile mettere a punto delle innovazioni e incrementare in minor tempo la produttività e l'efficienza. Allo stesso tempo, tutti gli attori potrebbero usufruire dei vantaggi economici dei nuovi sviluppi.

Spesso le soluzioni tecniche – come ad esempio i sistemi di aggancio automatici per rendere le operazioni di manovra e di composizione dei carri più efficienti – ci sarebbero, ma non vengono elaborate fino a consentirne il lancio sul mercato. Per colmare questa lacuna, sono in corso due progetti pilota che mirano a testare il nuovo approccio nell'uso pratico. Gli specialisti di „5L“ stanno elaborando gli standard minimi per montare gli impianti di rilevamento automatico sui carri merci e contemporaneamente stanno sviluppando un profilo dei requisiti tecnico-aziendali per costruire un moderno telaio girevole standard. I primi risultati di questi progetti sono attesi per la fine del 2012.

„Nelle innovazioni tecniche ed economiche per i carri vediamo reali potenzialità di crescita“, dichiara Jürgen Mues, responsabile Asset Management e membro della direzione aziendale di FFS Cargo. Il carro merci rappresenta infatti un anello di congiunzione essenziale fra la logistica dei trasporti e la logistica industriale. Affinché gli investimenti siano redditizi, sostenibili e opportuni, è necessario che tutti gli attori collaborino fra loro. „Poiché la nostra attività non è solo regionale, bensì anche internazionale, possiamo raggiungere i nostri obiettivi solo insieme, in collaborazione con tutte le parti coinvolte in una prospettiva transfrontaliera“, sottolinea Jürgen Mues. Per questo FFS Cargo ha aderito all'iniziativa „5L“.

L'iniziativa per il futuro „5L“ si avvale della partecipazione di: BASF SE, DB Schenker Rail, DB Waggonbau Niesky GmbH, Knorr-Bremse Systeme für Schienenfahrzeuge GmbH, Rail Cargo Austria, FFS Cargo SA, ThyssenKrupp AG, VTG AG e Waggonbau Graaff GmbH. Il supporto scientifico è fornito dalla cattedra di Traffico merci, traffico regionale e urbano dell'Università tecnica di Dresda nonché dal reparto specializzato Veicoli ferroviari dell'università tecnica di Berlino. L'iniziativa „5L“ favorisce l'applicazione integrata di cinque fattori di crescita e prende spunto da cinque requisiti fondamentali espressi in tedesco: Leise (silenzioso), Leicht (leggero), Laufstark (forte), Logistikfähig (adatto sotto il profilo logistico) e Life-Cycle-Cost-orientiert (vantaggioso sotto il profilo Life-Cycle-Cost).

Ulteriori contenuti