Orario 2014: Introduzione della rete celere regionale di San Gallo – potenziamento nel traffico regionale e internazionale.

Il 15 dicembre 2013, con il cambiamento d'orario, nella Svizzera orientale verrà ampliata l'offerta dei trasporti pubblici: con l'introduzione della rete celere regionale di San Gallo vi sarà la cadenza semioraria sulle principali linee. Il tempo di percorrenza del RheintalExpress da San Gallo a Coira si riduce di 12 minuti, mentre sulla linea Zurigo – Coira viene introdotto il RegioExpress. Nella Svizzera occidentale viene ottimizzata l'offerta sulle linee Bienne–Sonceboz–Moutier e verso La Chaux-de-Fonds. Nel traffico internazionale migliora l'offerta verso l'Austria e si potenzia il collegamento con Monaco. Anche l'orario nord-sud viene migliorato e stabilizzato da metà 2014, quando i collegamenti saranno meglio integrati nel nodo ferroviario di Milano. E a metà giugno 2014 ci sarà l'apertura del passante ferroviario di Zurigo. Oltre ai miglioramenti nell’orario, le FFS migliorano costantemente il comfort grazie all’impiego di nuovo materiale rotabile.

Con il cambiamento d'orario a dicembre di quest'anno verrà messa in servizio la nuova rete celere regionale di San Gallo, grazie alla quale la clientela beneficerà di un numero maggiore di collegamenti ferroviari, mentre sulle principali linee i treni circoleranno al minimo con una cadenza semioraria. Il RheintalExpress REX, che dal 9 giugno 2013 circola tra Coira e San Gallo con i nuovi treni del tipo bipiano Regio, verrà prolungato fino a Wil (SG). Con il potenziamento della tratta, il tempo di percorrenza tra le due capitali cantonali, San Gallo e Coira, durerà fino a 12 minuti in meno, in quanto i treni potranno circolare fino a 160 km/h. Da dicembre 2013, il REX offrirà inoltre coincidenze migliori da Sargans verso la stazione centrale di Zurigo e da Landquart e Coira sulla rete ferroviaria della Ferrovia retica (RhB).

Benché le fermate di San Gallo, San Gallo St. Fiden, Rheineck e Maienfeld non saranno più servite da REX, queste località beneficeranno di un numero maggiore di treni della rete celere regionale. Dalla sua entrata in servizio nello scorso mese di giugno, il «nuovo» REX circola senza accompagnamento sistematico dei treni. Grazie a un concetto di sicurezza appositamente concepito con accompagnamento da parte della polizia dei trasporti e altro personale di sicurezza, si è potuto mantenere un elevato standard di sicurezza.

Con il RegioExpress da Zurigo a Coira

A partire da dicembre 2013, le FFS offriranno ai viaggiatori tra Zurigo e Coira nuovi collegamenti RegioExpress con treni bipiano Regio. Questi sostituiscono gli attuali treni Interregio. Grazie a questa modifica, i treni si fermeranno a Siebnen-Wangen e a Walenstadt, la fermata di Bad Ragaz verrà invece soppressa. Tra Zurigo e Bad Ragaz i collegamenti restano comunque attrattivi grazie alle coincidenze a Sargans. In alcuni casi i tempi di percorrenza risultano anche minori con l’introduzione della cadenza semioraria della linea regionale S12 tra Coira e Sargans e con le coincidenze rapide con i treni IC verso Zurigo. Verso il Canton Grigioni restano i collegamenti da Basilea e dalla Germania, assicurati dai treni Intercity da Basilea verso Coira e dal collegamento giornaliero EuroCity Amburgo–Coira.

Con la messa in esercizio della prima tappa del passante di Zurigo, il 15 giugno 2014, l'offerta per i viaggiatori verrà nuovamente ampliata. Ci sarà la cadenza semioraria per la rete celere regionale sulla tratta Zurigo–Zugo, nonché collegamenti più veloci tra Zurigo e Ziegelbrücke. A partire da metà 2014 il GlarnerSprinter verrà integrato come S25 nella rete celere regionale di Zurigo e, novità, circolerà ogni ora tra Zurigo HB e Linthal. Sempre a partire dal 15 giugno 2014, le linee S2, S8 e S14 della rete celere regionale circoleranno attraverso il nuovo passante di Zurigo e fermeranno nella nuova stazione sotterranea di «Löwenstrasse». Da quel momento i treni circoleranno attraverso la nuova galleria del Weinberg fino a Zurigo Oerlikon e il tempo di percorrenza tra Zurigo Enge e Zurigo Oerlikon si ridurrà di cinque minuti. Da metà giugno 2014, sulla linea S8 tra Zurigo e Winterthur i viaggiatori giungeranno a destinazione impiegando circa 4 minuti in meno. Anche la linea Zurigo–Coira verrà ulteriormente potenziata: dal 15 giugno 2014 circoleranno treni InterCity supplementari tra Zurigo e Coira.

Ottimizzazioni progressive nel traffico internazionale

Al momento del cosiddetto «piccolo cambiamento d'orario» di metà giugno 2014, vi saranno cambiamenti anche per la linea del Gottardo, dove le FFS disassoceranno il traffico nazionale da quello internazionale. D conseguenza i collegamenti internazionali Eurocity da Zurigo verso Milano saranno spostati di mezz'ora rispetto agli ICN. In tal modo ogni due ore, quando circolano i treni internazionali, vi sarà una cadenza semioraria tra Zurigo e Lugano. Da metà giugno 2014 quindi i treni Eurocity arriveranno al nodo ferroviario di Milano al minuto xx.35, anziché, come ora, al xx.50. In questo modo i viaggiatori a Milano potranno beneficiare delle coincidenze con i principali collegamenti alla rete ferroviaria italiana ad alta velocità, in partenza dalla capitale lombarda al minuto xx.00. Al fine di stabilizzare il traffico e minimizzare i ritardi, il tempo di percorrenza verrà prolungato di circa 20 minuti. Grazie ai cambiamenti sulle coincidenze a Milano Centrale complessivamente la situazione del traffico nord-sud sarà migliorata.

Dal cambiamento d'orario del 15 dicembre 2013 nel traffico internazionale tra la Svizzera e l'Austria, ÖBB e le FFS offriranno una cadenza bioraria ininterrotta. Verrà infatti completata l'attuale offerta composta da sei treni Railjet e due EuroNight al giorno e per direzione da un ulteriore collegamento Zurigo–Graz «Transalpin». Questo treno, oltre ad un collegamento diretto verso Graz, offrirà la possibilità di caricare le biciclette verso l'Austria anche di giorno, mentre a Innsbruck ci sarà la coincidenza con un RailJet per Vienna.

Tra Sciaffusa e Erzingen, le FFS GmbH introdurranno la cadenza semioraria con fermata in tutte le stazioni. Nelle ore di punta, dal lunedì al venerdì, vi sarà invece una cadenza al quarto d’ora. Inoltre, i viaggiatori beneficeranno di coincidenze migliori alla stazione di Sciaffusa e di bus nella regione di Klettgau. 

Tra Zurigo – San Gallo – Monaco, nella maggior parte dei fine settimana, circolerà una coppia di treni aggiuntiva. Oltre all’offerta ferroviaria Eurocity, DB e le FFS dal cambio orario offriranno un servizio bus IC tra Zurigo e Monaco, completando in tal modo l'offerta con un servizio su strada. Grazie agli autobus IC in futuro sarà quindi possibile offrire un collegamento tra le due città almeno una volta ogni due ore. Visto che a differenza dei treni gli autobus non faranno fermate intermedie, il viaggio durerà solo 3 ore e ¾, i bus saranno quindi più veloci dei treni. L'offerta sarà integrata nel sistema d'informazione e dei prezzi di DB e delle FFS e verrà proposta finché non sarà stata potenziata la tratta Lindau–Monaco.

Durante l'inverno, di sabato, il treno CityNight Line Amsterdam/Amburgo – Zurigo verrà prolungato fino a Coira anziché, come oggi, fino a Briga.

A partire dal cambiamento d'orario, il TGV Lyria da Berna con destinazione Parigi circolerà via Basilea. Vista la soppressione della linea diretta attraverso Neuchâtel–Pontarlier, le FFS in collaborazione con SNCF, il Cantone di Neuchâtel e la regione Franche-Comté hanno sviluppato un'offerta che dalla capitale cantonale passa per Frasne con coincidenza ai collegamenti TGV Lyria Losanna-Parigi. Con i tre treni RegioExpress giornalieri, i clienti della di zona Neuchâtel disporranno comunque di un'offerta accattivante, grazie al biglietto diretto e alla prenotazione dei posti verso la metropoli francese.

Ulteriori miglioramenti in Ticino

In Ticino, per il traffico regionale, vi saranno degli adeguamenti all'orario delle linee S10 e S20 di Tilo. Sarà in ogni caso sempre garantita la coincidenza tra la S10 e la S20 a Giubiasco: si continuerà quindi a viaggiare ogni 30 minuti dal Lago Maggiore al Lago Ceresio e viceversa in meno di un'ora. Entrerà inoltre in servizio la nuova fermata di Mendrisio San Martino. Nel corso del 2014, nelle ore di punta su tutte le linee principali della rete celere regionale ticinese verranno impiegati nuovi treni Domino, che andranno a sostituire il vecchio materiale rotabile attualmente in circolazione.

Nuovi clienti dopo l'introduzione dell'Orario Romandia

Grazie all'introduzione di un nuovo concetto di accoppiamento/disaccoppiamento dei treni, nella Svizzera occidentale sarà ottimizzata l'offerta da Bienne verso Sonceboz-Sombeval–Moutier e verso La Chaux-de-Fonds. I clienti della «Vallée de Tavannes» beneficeranno di maggiori collegamenti diretti da e per Bienne. Su questa tratta verranno impiegati in futuro 13 automotrici articolate del tipo GTW 2/8 di StadlerRail che le FFS riprendono dalla BLS. Questi treni sono stati acquistati nel 2003/2004 dall'allora Regionalverkehr Mittelland e, a seguito della fusione, nel 2006 sono entrati a far parte della flotta BLS. I veicoli saranno riverniciati e rivestiti con il design FFS.
Il cambiamento d'orario prevede inoltre tra Bienne e Soletta la messa in servizio delle fermate di Biel/Bienne Bözingenfeld/Champs-de-Boujean e di Soletta Allmend.

L'Horaire Romandie, introdotto nel mese di dicembre 2012, si è rivelato un grande successo. I clienti apprezzano in particolare il potenziamento dell'offerta con cadenza semioraria tra Ginevra e Losanna e dispongono inoltre di un numero maggiore di posti a sedere grazie ai nuovi treni bipiano. La tratta che costeggia il Lago Lemano viene utilizzata da un numero crescente di clienti: giornalmente viaggiano su questa tratta circa 50 000 viaggiatori, che corrisponde ad una crescita della domanda di oltre il 5 percento. Sui treni Ginevra Aeroporto–Briga, a partire dal cambiamento d'orario, verranno impiegate altre 27 carrozze moderne, per cui su questa tratta il 95 percento dei treni IR sarà climatizzato.

La clientela beneficerà inoltre dell'abrogazione del supplemento notturno nel Cantone di Vaud.

Ulteriore ampliamento dei City Ticket e tasse uniformate

Oggi, per 42 località in Svizzera il trasporto locale è integrato nel traffico diretto grazie all'offerta «City Ticket». Il settore dei trasporti pubblici ha ora deciso di ampliare e ottimizzare ulteriormente l'offerta «City Ticket». A partire dal cambiamento d'orario si aggiungeranno altre 30 nuove città. In tal modo il settore contribuisce a soddisfare le esigenze della clientela, rispettando nel contempo la legge federale sul trasporto dei viaggiatori.

Fruibile, semplice e calcolabile

In collaborazione con i partner dei trasporti pubblici, nel corso dell'anno le FFS hanno verificato i regolamenti e le tariffe per individuare eventuali problematiche per i clienti, provvedendo ad apportare rapidamente i necessari adeguamenti. Ad esempio il numero delle «possibilità Via» è stato notevolmente ridotto ed è stato introdotto il biglietto dell'ultimo minuto che permette di acquistare un titolo di trasporto anche poco prima della partenza. Nell'ambito di questi cambiamenti le FFS, in collaborazione con il settore dei trasporti pubblici, hanno deciso che tutti i gli abbonamenti personali, come ad esempio il Binario 7, possono essere presentati anche in un secondo tempo. Questo servizio costa come sempre 5 franchi.

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna