Firmato il Memorandum di intenti tra Canton Ticino e le FFS: Centro di competenza per il Ticino.

Il Canton Ticino vuole realizzare un Centro di competenza, per promuovere innovazioni nell’ambito ferroviario e per rafforzare la piazza industriale ticinese. Le FFS ne sostengono la realizzazione mettendo a disposizione gli spazi necessari all’interno delle Officine di Bellinzona. Oggi a Berna, la Consigliera di Stato Laura Sadis e Jeannine Pilloud, Direttrice della Divisione viaggiatori FFS, hanno firmato un Memorandum di intenti volto a porre le basi per questa nuova collaborazione.

Il Canton Ticino ha deciso di coordinare la concezione e l’esercizio di un Centro di competenza e ha quindi dato mandato per la realizzazione di uno studio di fattibilità. Il Memorandum di intenti firmato oggi dal Canton Ticino e dalle FFS vuole concretizzare la realizzazione a Bellinzona del Centro di competenza, con il sostegno di altri possibili attori del settore ferroviario e del trasporto pubblico.

Sotto la conduzione del Canton Ticino, il futuro Centro di competenza si focalizzerà sull’innovazione di servizi e progetti nell’ambito ferroviario. E’ dunque necessario migliorare la concorrenzialità delle Officine di Bellinzona, promuovendo in particolare nuove competenze aziendali nel settore del trasporto e della mobilità sostenibile. Il Cantone supporta la creazione del Centro di competenza attraverso gli obblighi e l’impegno di altri partner del settore economico, della formazione e della ricerca in Ticino, al fine di assicurargli un ampio sostegno. Le FFS, da parte loro, hanno offerto di collocare il Centro di Competenze all’interno dell’area delle Officine, mettendo a disposizione gli spazi necessari. Il Centro di competenza, che presumibilmente sarà realizzato a tappe a partire dall’estate, avrà la forma di una Fondazione istituita dal Canton Ticino. Le FFS sosterranno questa Fondazione con la presenza di un loro delegato nel Consiglio di Fondazione.

Una delle sfide che le FFS devono affrontare in Ticino è il consolidamento a lungo termine delle Officine di Bellinzona, dove anche nei prossimi anni gli attuali volumi di lavoro resteranno sullo stesso livello, come ha assicurato Jeannine Pilloud, Direttrice della Divisione viaggiatori FFS a margine della firma del Memorandum di intenti tra Canton Ticino e le FFS.

Alle Officine le FFS intendono investire ed ampliare la lavorazione delle sale montate e il rinnovo delle locomotive, settori in cui le Officine sono attualmente concorrenziali. In quest’ottica, a fine 2012, alle Officine è entrata in funzione una nuova linea di produzione per la lavorazione delle sale montate. Per il futuro, in particolare dopo il 2016, invece, dovrebbero scaturire ulteriori impulsi per le Officine dal progetto Centro di competenza, il quale, ha affermato Laura Sadis “è un concreto segnale per il Canton Ticino e per le Officine di Bellinzona ed è un passo importante per creare e mantenere posti di lavoro di qualità”.

Ulteriori contenuti