Pubblicazione dei piani a Giubiasco e Bellinzona: Prolungamento del binario 36.

Sono stati pubblicati oggi nei comuni di Bellinzona e Giubiasco i piani per il prolungamento del «Binario 36». Il progetto si pone quale obiettivo il miglioramento della gestione dell’esercizio ferroviario in vista dell’apertura delle gallerie di base del San Gottardo e del Monte Ceneri. Grazie all’esecuzione del «Binario 36» sarà infine completato il risanamento fonico dei comuni di Bellinzona e Giubiasco.

Nel dicembre del 2016 l’apertura della Galleria di base del San Gottardo ridurrà nettamente i tempi di percorrenza dei treni tra Bellinzona e Zurigo. Nel contempo saranno messi in esercizio nuovi convogli e intensificati i collegamenti ferroviari nel traffico internazionale, nazionale e regionale. Circa tre anni più tardi è prevista la messa in esercizio la Galleria di base del Monte Ceneri. La tratta Bellinzona–Giubiasco svolgerà un ruolo decisivo in questo nuovo scenario.

A medio termine è quindi indispensabile adeguare le infrastrutture ferroviarie alle future esigenze. Ciò potrà avvenire in una prima fase prolungando di 1'200 metri l’attuale binario 36 presso la stazione di Giubiasco fino a poco prima del Ponte Tombone (Bellinzona). L’intervento permetterà di fluidificare il traffico ferroviario, evitare i colli di bottiglia sul territorio cittadino e migliorare la stabilità dell’orario.

Realizzazione dei ripari fonici lungo via Saleggi

Nel recente passato l’esistenza del progetto di prolungamento del binario 36 aveva comportato il posticipo della realizzazione di circa 500 metri di pareti antirumore lungo via Saleggi, nel comune di Bellinzona. La posa era stata infatti differita per questioni di opportunità poiché strettamente legata al presente progetto. Grazie all’esecuzione del «Binario 36», il risanamento fonico dei comuni di Bellinzona e Giubiasco sarà ora completato.

Il Binario 36: tempistiche e dettagli

Il progetto di massima del «Binario 36» è stato approvato dalle FFS nell’ottobre del 2012. A fine gennaio 2013 il dossier è stato trasmesso all’UFT per l’avvio della fase di approvazione dei piani (PAP). La procedura d’approvazione dei piani ed il progetto definitivo saranno allestiti tra il 2013 e il 2015. La messa in esercizio del binario 36 è attualmente prevista nel secondo semestre 2019. L’investimento ammonta a circa 49,5 milioni di CHF.

Il progetto prevede un allargamento della sede ferroviaria ed il relativo spostamento e rifacimento della strada comunale Via della Rongia, nel Comune di Giubiasco. Il riparo fonico verrà protetto mediante la realizzazione di un muro in calcestruzzo armato.

Nel perimetro del progetto 4 sottopassaggi stradali saranno adattati per permettere la posa del terzo binario:

  • Sottopassaggio Isolabella
  • Sottopassaggio Saleggi
  • Sottopassaggio Bellinzona (via Zorzi)
  • Sottopassaggio Rongia

Durante gli interventi i manufatti non resteranno agibili al traffico motorizzato, ad eccezione del sottopassaggio Bellinzona.

Ulteriori contenuti