Le FFS vincono il «Green Can Award»: Separazione dei rifiuti nelle stazioni svizzere.

Le FFS ampliano il sistema di separazione e smaltimento dei rifiuti in diverse stazioni. Quest’anno anche le stazioni di Zurigo, Basilea, Lucerna e Losanna saranno equipaggiate con le postazioni per il riciclaggio e con i nuovi e ben visibili posaceneri, mentre nei prossimi anni si aggiungeranno altre stazioni. Dallo scorso autunno, il nuovo concetto di smaltimento dei rifiuti viene testato, con successo, alla stazione di Berna. Grazie al nuovo sistema di smaltimento dei rifiuti e all’attiva partecipazione della clientela, nella sola stazione di Berna è possibile riciclare oltre 100 tonnellate di rifiuti l’anno. Per questo impegno le FFS hanno oggi ricevuto il premio «Green Can Award».

Da ottobre 2012, le FFS stanno testando un nuovo concetto di smaltimento dei rifiuti alla stazione di Berna per la raccolta separata e spontanea di materiale riciclabile. In totale 128 postazioni per il riciclaggio e 70 nuovi e ben visibili posacenere provvedono a mantenere la pulizia e l’ordine alla stazione di Berna. Questo progetto pilota mostra come sia alto il bisogno della clientela di dare essa stessa un contributo alla sostenibilità. La percentuale di materiale riciclabile separato correttamente è del 95 per cento, un dato che dimostra come il sistema di contenitori separati per alluminio, PET, carta e rifiuti generici sia molto apprezzato. In questo modo è possibile riciclare oltre 100 tonnellate di rifiuti l’anno, che non andranno quindi inceneriti negli impianti di smaltimento, come è stato il caso fino ad oggi.

Le FFS hanno ora deciso di ampliare il sistema di separazione e smaltimento dei rifiuti anche in diverse altre stazioni. Quest’anno, oltre alla stazione di Berna, anche le stazioni di Zurigo, Basilea, Lucerna e Losanna saranno equipaggiate con le postazioni per il riciclaggio e con i nuovi e ben visibili posaceneri, mentre nei prossimi anni si aggiungeranno altre stazioni.

Oggi IGORA, la cooperativa svizzera per il riciclaggio dell’alluminio, ha conferito il premio Green Can Award alle FFS per il loro impegno nella separazione dei rifiuti nelle stazioni. Le FFS sono la prima azienda che viene ricompensata con il Green Can Award per il suo impegno nella sostenibilità.

Jürg Stöckli, Direttore di FFS Immobili, ha ritirato il premio presso il centro culturale e dei congressi di Lucerna. «Sono contento che il nostro impegno venga apprezzato. La sostenibilità riveste una grande importanza per le FFS ed è di conseguenza uno dei più importanti obiettivi della Direzione generale. La popolarità di cui gode tra la nostra clientela e l’efficacia di questo sistema ci hanno portato a decidere di installare queste postazioni per il riciclaggio anche in diverse altre stazioni».

37'850 tonnellate di rifiuti l‘anno

Nei treni e nelle stazioni vengono abbandonati sempre più rifiuti. All’anno vengono lasciati mediamente 37'850 tonnellate di rifiuti negli spazi pubblici, di cui 5‘730 tonnellate di carta e 159 tonnellate di PET. Oltre 1‘200 collaboratori sono impiegati giornalmente affinché la clientela delle FFS possa trovare treni e stazioni puliti.

Green Can Award

La Cooperativa IGORA, con sede a Zurigo, fu fondata nel 1989 come Cooperativa di imprese del settore delle bevande, delle derrate alimentari, dei cibi per animali, dell’alluminio e del commercio. In cooperazione con le industrie delle bevande e dell’alluminio, IGORA ha sviluppato un sistema di raccolta e di riciclaggio ponderato, che opera secondo principi di economia privata e si basa sul volontariato e non sull’obbligo.

Ulteriori contenuti