Nuovo accordo di collaborazione con alti standard di qualità: FFS e Trenitalia rafforzano il traffico Italia – Svizzera.

Nuovi servizi alla clientela dal 2013, orari dei collegamenti più funzionali dal 2014, nuovi convogli dal 2015: Trenitalia e le FFS si impegnano ad applicare nuovi standard di qualità vincolanti tra la Svizzera e l'Italia. Oggi, a Zurigo, i CEO del Gruppo FS Italiane e delle FFS hanno firmato un nuovo accordo di collaborazione, che prevede un sensibile miglioramento qualitativo dei servizi tra i due Paesi, tra l'altro grazie a tracce supplementari in entrata a Milano e ai nuovi treni del tipo ETR 610 in arrivo nel 2015.

Nuovi servizi, nuovi convogli, orari più funzionali. I CEO delle FFS e di FS hanno firmato oggi, alla stazione centrale di Zurigo, un nuovo accordo che regola la collaborazione tra le due aziende per i prossimi dieci anni. Trenitalia e le FFS lavoreranno insieme per migliorare e ampliare progressivamente i servizi alla clientela, innalzando così gli standard qualitativi.

«Crediamo molto in questa rinnovata collaborazione», ha affermato oggi a Zurigo il CEO del gruppo Ferrovie dello Stato Italiane Mauro Moretti. «Le nostre società ferroviarie si impegnano oggi a introdurre i necessari miglioramenti in materia di collegamenti, convogli e servizi a favore dei nostri clienti lungo l'asse nord-sud», h ada parte sua spiegato il CEO delle FFS Andreas Meyer.

Già dal cambio d'orario dello scorso dicembre, la regolarità e la puntualità dei treni EuroCity sull'asse del San Gottardo è migliorata. Nonostante questa evoluzione positiva, dovuta anche agli investimenti per il risanamento degli ETR 470, le FFS e Trenitalia intendono fare di più.

Collaborazione più intensa tra le FFS e Trenitalia

Il motore di quest’intesa sarà rappresentato dalle previsioni di crescita della domanda nel traffico Italia – Svizzera, a seguito dell'apertura delle gallerie di base del San Gottardo e del Ceneri e dell'EXPO 2015 a Milano.

Le prime misure concrete comprendono l'accesso alle lounge, per i passeggeri di prima classe, nelle stazioni più importanti in Italia e a Zurigo e l'introduzione di OnlineTicket internazionali dall'autunno 2013. Dal 2015, poi, le FFS e Trenitalia utilizzeranno per i collegamenti transfrontalieri treni della flotta ETR 610. Inoltre, con l’accordo di oggi, le due aziende definiscono nuovi standard di qualità vincolanti per la soddisfazione dei clienti, la puntualità, la disponibilità e la qualità del materiale rotabile, con strumenti di valutazione uniformi.

Primi miglioramenti degli orari da giugno 2014

Le nuove tracce orarie in entrata alla stazione di Milano permetteranno di rendere più regolare il traffico nord-sud da giugno 2014. A partire da allora, l'EuroCity Zurigo–Milano circolerà mezz'ora dopo rispetto all'InterCity Zurigo–Lugano, attorno al minuto XX.30. In questo modo, i treni EuroCity arriveranno a Milano al minuto XX.35 anziché, come avviene ora, al minuto XX.50, per cui i viaggiatori potranno poi proseguire il viaggio con i collegamenti in Frecciarossa, in partenza al minuto zero.

Nuovo contratto di collaborazione tra Trenitalia e le FFS ‒ i punti principali.

  • Offerta: l’accordo definisce il modello di offerta per i prossimi dieci anni. Finora le FFS e Trenitalia avevano ripianificato e concordato annualmente l'offerta d'orario.
  • Materiale rotabile: il contratto definisce anche quali treni saranno impiegati per il servizio Italia - Svizzera. Dal 2015 si prevedono in primo luogo treni della flotta ETR 610 di FFS e Trenitalia.
  • Qualità: il miglioramento della qualità nel traffico nord-sud costituisce l'obiettivo primario del nuovo contratto. Sono stati definiti quattro indicatori della qualità (Key Performance Indicator, KPI): soddisfazione dei clienti, puntualità, disponibilità e qualità dei convogli. I criteri uniformi di valutazione consentiranno di misurare in maniera oggettiva la qualità su tutte le linee transfrontaliere a lunga percorrenza e costituiranno la base di un sistema premiante. Nel contratto in vigore finora, l'incremento della qualità era formulato come semplice intenzione e la misurazione era effettuata sulla base di standard nazionali e in parte diversi tra loro.
  • Servizio alla clientela: i servizi alla clientela saranno incrementati. Le novità previste comprendono tra l'altro, print@home e mobile ticket per i collegamenti internazionali, termini di prenotazione prolungati e l'accesso alle lounge per i viaggiatori di prima classe a Zurigo e nelle principali stazioni italiane.
  • Vendita: le FFS e Trenitalia, in futuro, gestiranno in comune le loro attività di vendita per il traffico nord-sud anziché effettuarle, come finora, su base nazionale indipendente.
  • Collaborazione di lungo periodo: il contratto avrà una validità di 10 anni. Questo periodo di tempo permetterà alle FFS e a Trenitalia di creare un quadro stabile a lungo termine per sviluppare ulteriormente la loro collaborazione.

Ulteriori contenuti