Indagine del SISI sull'incidente di Granges-Marnand: Le FFS includono i risultati nelle analisi.

Le FFS hanno preso atto dei primi risultati del Servizio d'inchiesta svizzero sugli infortuni (SISI) e hanno inserito i fatti nell'analisi interna in corso. Verso la fine del mese, l'azienda risponderà alle domande di contenuto.

Il 29 luglio 2013 un tragico incidente ferroviario alla stazione di Granges-Marnand è costato la vita a un macchinista delle FFS e ha causato il ferimento di diversi passeggeri. Uno dei due macchinisti non aveva osservato il segnale di fermata e i due treni si sono scontrati frontalmente. I fatti resi noti oggi dall'Ufficio d'inchiesta indipendente sugli infortuni della Confederazione sono stati inclusi nelle analisi interne delle FFS.

Per la fine di agosto, l'azienda valuterà i fatti e si esprimerà sulle questioni di contenuto; l'opinione pubblica sarà allora prontamente informata sull'esito delle indagini interne.

Come già pubblicato, nel 2011 la Direzione del Gruppo FFS aveva deciso di investire altri 50 milioni di franchi per dotare 1700 segnali di un dispositivo per il controllo della velocità per ridurre ulteriormente i rischi. I lavori sono iniziati nel 2012 e continuano gradualmente.

Ulteriori contenuti