Nuovi treni bipiano per il traffico a lunga percorrenza: Bombardier e le FFS trovano un accordo per un nuovo piano per la fornitura.

I nuovi treni bipiano della Bombardier per il traffico a lunga percorrenza do-vrebbero entrare in servizio dal 2017, con un ulteriore anno di ritardo. Questo è quanto scaturisce da un nuovo piano di fornitura che Bombardier ha sottopo-sto alle FFS. Entro il 2020 il ritardo dovrebbe essere colmato. Il nuovo piano di fornitura è parte di un pacchetto globale che chiarisce i punti in sospeso ri-guardo ai ritardi finora accumulati. Nell'ambito degli accordi, le FFS accettano da Bombardier tre treni supplementari gratuiti, come pure pezzi di ricambio, a condizione che la qualità rilevata nei test sui treni di prova, che si svolgeranno nella primavera del 2015, soddisfi i requisiti posti.

Le FFS hanno preso conoscenza del nuovo piano di fornitura vincolante presentato da Bombardier. Le FFS vogliono treni di qualità elevata e perciò devono accettare approssimativamente un ulteriore anno di ritardo prima di poter impiegare i primi treni. Il ritardo accumulato finora non ha nessun influsso sull'orario futuro. Nell'aprile 2012 è stato rilevato che il progetto avrebbe avuto circa due anni di ritardo e questo, tra l'altro, a causa di problemi nella costruzione delle casse dei veicoli. Bombardier si è impegnata a recuperare il ritardo accumulato finora, che, complessivamente, ammonta a tre anni, e di fornire i 62 nuovi treni entro il 2020, come originariamente pianificato. Secondo Bombardier a Hennigsdorf (D), nel mese di dicembre 2014 verrà assemblato il primo treno e in febbraio 2015 seguirà il secondo treno di prova a Villeneuve (VD). Nella primavera 2015 le FFS analizzeranno la qualità dei treni di prova e si augurano che la messa in servizio abbia successo. Se sia i test che la presa in consegna si svolgeranno con successo, i primi treni potranno essere impiegati dal 2017. Le FFS non prendono assolutamente in considerazione l'effettuazione di test con veicoli non ancora completamente ultimati.

Bombardier risarcirà le FFS per il ritardo.

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna