FFS Cargo avvia la prima tappa per incrementare le capacità di trasbordo: Partner per il futuro terminal per container Basilea Nord.

Insieme ad altre aziende del settore logistico e portuale, FFS Cargo fonderà una società per la gestione del futuro terminal per container Basilea Nord. Per il trasbordo ferrovia/strada, nella prima fase del progetto è prevista la partecipazione delle ditte Hupac SA e Contargo SA. Ne hanno dato atto i tre partner siglando una dichiarazione d'intenti. Il collegamento per le navi al porto renano, previsto in una seconda fase, e l'ampliamento trimodale comporteranno la partecipazione di altri partner.

La gestione del futuro terminal internazionale per container a nord di Basilea si avvarrà come previsto di diverse aziende del settore logistico e portuale. Per la prima fase di ampliamento bimodale, in cui è previsto dapprima un terminal per il trasbordo strada/ferrovia, FFS Cargo fonderà una società in comune con Hupac e Contargo. In vista di questa collaborazione, i tre partner hanno siglato una dichiarazione d'intenti.

In una seconda fase, con la costruzione del raccordo per le navi (bacino portuale 3), il terminal verrà collegato alla navigazione interna. Con questo ampliamento trimodale dell'impianto per strada/ferrovia/nave si prevede che altre aziende del settore portuale entrino a far parte della società. Tramite queste diverse partnership sarà possibile realizzare una solida base per la gestione del nuovo terminal per container. Esso sarà gestito in maniera equa e risulterà accessibile per tutti gli utenti interessati al trasbordo di container e di altre unità di carico del traffico combinato.

Le due ditte Hupac e Contargo gestiscono già nella regione di Basilea i propri impianti di trasbordo e vantano un'esperienza pluriennale nel trasporto e il trasbordo di merci. In Svizzera, FFS Cargo è il leader di mercato nel traffico merci e garantisce il trasporto successivo delle merci su rotaia. Essa gestisce, inoltre, diversi suoi impianti di trasbordo in tutta la Svizzera ed è proprietaria del terreno su cui sorgerà il futuro terminal per container Basilea Nord.

Il settore logistico è coinvolto nella progettazione del terminal

FFS Cargo intende avviare la procedura di autorizzazione del piano per il nuovo terminal, come previsto, nel quarto trimestre di quest'anno. L'obiettivo è quello di rendere operativa la prima tappa dell'impianto per il trasbordo fra strada e rotaia entro la fine del 2016. In una seconda fase si tratterà di ampliare l'impianto con l'aggiunta di un nuovo bacino portuale per il trasbordo trimodale (strada/rotaia/acqua) e di collegarlo direttamente con il porto renano di Kleinhüningen.

Nel primo semestre dell'anno, i rappresentanti del settore logistico sono stati coinvolti da FFS Cargo nei lavori di pianificazione. Cinque gruppi di lavoro hanno analizzato varie tematiche in rapporto a ferrovia, nave, strada, container e mercato. Tutti i lavori si svolgono sempre in stretto contatto con l'Ufficio federale dei trasporti (UFT).

Nel quadro della procedura di mediazione diretta dall'Ufficio federale dei trasporti nel 2013, i rappresentanti del settore dei trasporti e degli utenti dei trasporti in Svizzera si sono espressi a favore del terminal di trasbordo dei container trimodale Basilea Nord. Il nuovo terminal sarà impiegato per il trattamento dei crescenti volumi di container e merce import ed export.

FFS Cargo

FFS Cargo detiene quasi un quarto dell'intero volume dei trasporti merci ed è il leader del traffico merci in Svizzera; assicura il trasporto delle merci in modo efficiente e con la massima puntualità. Il traffico a carri completi è la spina dorsale del traffico merci in Svizzera e rappresenta l'anello di congiunzione fra l'industria svizzera e i flussi di merci internazionali. Nel 2013 FFS Cargo ha conseguito un reddito di esercizio di 953 milioni di franchi svizzeri con un organico di 3000 collaboratori, per un totale di prestazioni di trasporto pari a 12 317 milioni di tonnellate-chilometro nette.

Nicolas Perrin, CEO FFS Cargo: «Per FFS Cargo è di centrale importanza che il porto renano sia collegato in maniera ottimale alla rete ferroviaria svizzera.»

Hupac

Hupac è l'azienda leader nel trasporto combinato attraverso la Svizzera ed è uno dei principali operatori del mercato europeo. La rete di Hupac conta 100 treni in transito giornalmente fra le grandi aree industriali europee, fino alla Russia e all'Estremo Oriente. Il volume dei trasporti ha interessato nel 2013 circa 657.000 spedizioni su strada. Il gruppo Hupac dà lavoro a 405 collaboratori in 12 società con sedi in Svizzera, Germania, Italia, Paesi Bassi, Belgio, Danimarca, Polonia e Russia. Maggiori informazioni: www.hupac.ch.

Contargo

Con un volume di trasporto annuo di 2 milioni di TEU, Contargo fa parte delle grandi reti logistiche di container in Europa. Contargo integra il trasporto dei container fra i porti occidentali, i porti del Mare del Nord tedeschi e l'hinterland europeo. L'azienda dispone di 25 terminal per container in Germania, Francia, Svizzera e Repubblica Ceca. Contargo è presente con degli uffici propri in altre sette sedi in Germania, Paesi Bassi, Belgio e Giappone e gestisce, inoltre, delle reti navali e ferroviarie di sua proprietà. Ha alle proprie dipendenze 800 collaboratori e nel 2013 ha conseguito un fatturato annuo di 410 milioni di euro. Maggiori informazioni: www.contargo.net.

Holger Bochow, COO Contargo SA: «Per poter soddisfare a lungo termine le esigenze della nostra clientela e dei mercati, è indispensabile costruire un nuovo terminal per container (Basilea Nord); esso assicura il collegamento con il Reno e lo connette al corridoio merci ferroviario Rotterdam–Genova tramite un raccordo diretto.»

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna