Approvato piano di protezione e di utilizzo delle acque del Ritom: Un importante passo verso la concessione.

La cooperazione tra FFS e AET ha permesso di superare con successo un passaggio amministrativo decisivo in vista dell’ottenimento della concessione di sfruttamento delle acque del lago Ritom. Il 12 settembre 2014 il Consiglio federale ha infatti approvato il piano di protezione e di utilizzo delle acque dell’impianto idroelettrico dell’omonimo lago presentato dal Canton Ticino.

Le Ferrovie federali svizzere e l’Azienda Elettrica Ticinese accolgono con soddisfazione
la decisione del Consiglio federale di approvazione del piano di protezione e di utilizzo
delle acque dell’impianto idroelettrico Ritom. I partner sono concordi nel ritenere che oggi
è stato raggiunto un importante traguardo in vista della realizzazione di una nuova centrale
per l’utilizzo delle acque del bacino del Ritom.

La futura centrale, che sostituirà l’attuale impianto costruito dalle FFS nel 1917, è ritenuta
da FFS, AET e Cantone Ticino un progetto strategico e un investimento importante
che consentirà ai partner coinvolti di far fronte alle esigenze energetiche future di cittadini,
aziende e viaggiatori nel rispetto dell’ambiente.

Il prossimo passo è rappresentato dall’appuntamento decisivo con il voto del Gran Consiglio
ticinese. In caso di approvazione della concessione da parte del Parlamento cantonale
potrà essere avviata la fase di progettazione definitiva e di realizzazione con la
messa in esercizio commerciale programmata dal 2020.
Maggiori informazioni sul progetto: www.ffs.ch/progettoritomIl link si apre in una nuova finestra.

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna