Lavori di potenziamento della capacità sull’asse del San Gottardo: Misure per la stabilità dell’orario.

Ad inizio giugno 2014 hanno preso avvio in Riviera i lavori di ammodernamento nelle gallerie di Crocetto e della Giustizia. Gli interventi nei due tunnel sono causa di ritardi per alcuni treni sull’asse del San Gottardo. Per mantenere la puntualità dei convogli viaggiatori e merci le FFS hanno elaborato una serie di misure specifiche.

Lunedì 2 giugno 2014 hanno preso avvio i lavori per la realizzazione di un corridoio con altezza agli angoli di 4 metri del profilo libero nella gallerie di Crocetto e della Giustizia, situati tra Biasca ed Osogna. Il tratto lungo il cantiere di due chilometri è percorribile unicamente su un binario e a velocità inferiore a quella normalmente consentita. Ciò comporta dei ritardi per alcuni treni a lunga percorrenza con possibile perdita della coincidenza ad Arth-Goldau in direzione di Zurigo.

Misure ad hoc per la puntualità della clientela sull’asse del San Gottardo

Per le FFS la soddisfazione della clientela riveste un ruolo centrale. Le ripercussioni generate dai cantieri sono monitorate regolarmente e, dove necessario e realizzabile, vengono adottate le necessarie misure correttive. Dopo attento monitoraggio della situazione presso i cantieri di Crocetto e della Giustizia le FFS hanno elaborato una serie di misure con l’obiettivo di ricuperare il tempo perso da alcuni treni.

La prima misura concerne la partenza anticipata di un minuto degli InterRegio nord-sud presso la stazione di Biasca. Dall’11 agosto 2014 gli IR partono infatti verso Bellinzona al minuto 39 di ogni ora anziché al minuto 40. La clientela viene informata del cambiamento con annunci e pannelli posti in stazione. Per diminuire ulteriormente il tempo di viaggio è stata decisa anche l’adozione di misure tecniche lungo il cantiere in grado di aumentare la velocità dei convogli in transito. Infine anche la sensibilizzazione dei collaboratori interessati – macchinisti e personale del treno – contribuisce a migliorare la situazione.

Questa serie di misure concorreranno a stabilizzare l’orario sull’asse del San Gottardo, anche se la capacità di transito assicurata con due binari in esercizio non potrà in ogni caso essere eguagliata. Per questo motivo non sono tuttavia da escludere ritardi di alcuni minuti per determinati treni a lunga percorrenza fino alla conclusione del cantiere programmata a fine maggio 2015.

 

Ampliamento dei tunnel di Crocetto e della Giustizia per il Corridoio di 4 metri

Il corridoio di 4 metri tra Basilea, il Ticino e il nord Italia lungo l’asse del San Gottardo è un progetto strategico di grande importanza per la politica svizzera del trasporto delle merci attraverso le Alpi. Esso consentirà di trasferire più merci dalla strada alla rotaia. Grazie al corridoio di 4 metri e alle Gallerie di base sarà pure possibile utilizzare i treni viaggiatori a due piani sull’asse del San Gottardo.

Come comunicato a giugno, l’intervento di genio civile e tecnica ferroviaria nelle gallerie di Crocetto e della Giustizia contempla due fasi distinte. Durante i lavori uno dei due binari è messo fuori esercizio e il traffico ferroviario si svolge sul binario adiacente, ciò avviene a fasi alternate. Questa strettoia comporta però anche un rallentamento dei convogli in transito su un tratto di oltre due chilometri (riduzione della velocità da 130 a 80 km/h). Senza l’adozione di misure specifiche ciò genera in alcuni convogli a lunga percorrenza ripercussioni sulla stabilità dell’orario ferroviario tra Bellinzona e Arth Goldau.

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna