Futuri treni Giruno per il San Gottardo: La manutenzione dei treni Giruno spetterà alle FFS.

Le FFS hanno deciso di effettuare la manutenzione dei 29 nuovi treni Giruno, in servizio lungo l’asse del San Gottardo da fine 2019, presso i propri impianti di servizio e officine. Qui, accanto a un’esperienza pluriennale e un solido know-how per questi lavori, si possono sfruttare anche le diverse sedi e le sinergie tra le flotte per la pianificazione dell’impiego. Dopo una verifica approfondita, l’opzione di una manutenzione esterna è stata scartata.

Nella manutenzione dei treni le FFS devono essere e restare competitive. In alcuni Paesi, come ad esempio Inghilterra, Russia, Germania, Spagna e Austria, ci sono produttori che, su incarico delle imprese ferroviarie, eseguono anche prestazioni di manutenzione ai veicoli. In questo contesto, nell’ambito della messa a concorso per i futuri treni Giruno per il San Gottardo, anche le FFS hanno preso in considerazione questa possibilità. Dopo una verifica approfondita, tuttavia, le FFS hanno optato per una manutenzione presso i propri impianti di servizio e officine. In questo modo, possono sfruttare le sinergie tra le diverse flotte per la pianificazione dell’impiego e ricorrere alla propria esperienza pluriennale e al proprio solido know-how. Le FFS, inoltre, dispongono di più sedi di manutenzione e questo aumenta la flessibilità per la futura pianificazione dell’offerta. Resta ancora da definire dove sarà eseguita la manutenzione dei treni Giruno.

Con il Giruno a Milano in meno di tre ore.

A inizio 2016 prenderà avvio negli stabilimenti di Stadler Rail la costruzione del nuovo elettrotreno Giruno. Con una lunghezza di quasi 400 metri in doppia trazione, il Giruno offrirà ai suoi passeggeri un totale di 806 posti a sedere, ossia quasi il 40 percento in più rispetto a oggi. Oltre a specifiche carrozze con accesso ribassato per le persone in sedia a rotelle, anche gli altri settori del treno saranno facilmente agibili dal marciapiede grazie a uno scalino basso. Questa caratteristica risponde a una chiara esigenza, ad esempio delle persone più anziane o di viaggiatori con bagagli o carrozzine. Per il resto, i 29 treni offriranno molti comfort: oltre a ripetitori di telefonia mobilie 3G/4G per una buona ricezione, ci saranno prese di corrente a tutti i posti a sedere, grandi supporti portabagagli, WC distinti per uomini e donne e un moderno concetto di illuminazione suddiviso in zone. L’interno del convoglio offrirà ampi spazi e molta luminosità. Con i nuovi treni, che circoleranno sull’asse del San Gottardo presumibilmente da fine 2019, in futuro sarà possibile viaggiare da Zurigo a Lugano in meno di due ore e da Zurigo a Milano in meno di tre.

Foto alla pagina ffs.ch/mediacornerIl link si apre in una nuova finestra.

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna