Cambiamento d’orario del 13 dicembre 2015: Numerose novità a Zurigo e nella Svizzera occidentale, più treni per la Svizzera orientale.

Il cambiamento d’orario è atteso per il 13 dicembre. Le principali modifiche riguarderanno l’area metropolitana di Zurigo e la Svizzera occidentale: con l’apertura del passante di Zurigo al traffico a lunga percorrenza, la messa in servizio del 4° completamento parziale della S-Bahn di Zurigo (seconda tappa) e l’avvio dei lavori di costruzione nell’ambito del progetto «Léman 2030», i viaggiatori approfitteranno di un maggior numero di collegamenti, ma dovranno in parte cambiare le proprie abitudini. In Ticino vi sarà il potenziamento della S40/S50 tra Mendrisio e Stabio.

Prima di prendere il treno il 13 dicembre, è consigliabile dare un’occhiata all’orario:
nell’area metropolitana di Zurigo e nella Svizzera occidentale, i marciapiedi e gli orari di partenza abituali subiranno delle variazioni. I viaggiatori verranno informati sulle principali modifiche nelle singole regioni tramite volantini e annunci all’altoparlante. Nei primi giorni dopo il cambiamento d’orario, nelle stazioni di tutta la Svizzera si ripartiranno circa 350 assistenti alla clientela; in alcune località, in aggiunta, saranno allestiti degli stand informativi.

Le principali novità sono indicate nella mappa interattiva al sito ffs.ch/cambiamento-d-orarioIl link si apre in una nuova finestra.

Le principali modifiche in breve

Ticino

  • Le linee TILO S40/S50 tra Stabio e Mendrisio saranno potenziate con treni aggiuntivi ogni 30 minuti circa, che circoleranno sull’arco di tutta la giornata. Verranno anche aumentate le corse dirette S50 con due collegamenti Stabio–Lugano/Bellinzona la mattina e due collegamenti Bellinzona/Lugano–Stabio la sera. Il servizio diretto S40 fino ad Albate-Camerlata è momentaneamente limitato a seguito di lavori nella galleria di Coldrerio, sulla tratta fra Mendrisio e Chiasso. Per i collegamenti fra Albate-Camerlata/Como e Stabio via Mendrisio, e in direzione opposta, l’utenza avrà a disposizione i servizi S10 fino a Mendrisio e i servizi S40/S50 fra Mendrisio e Stabio. I servizi S10 e RE10 ricalcano quelli del 2015, con la novità che alcune corse S10 proseguiranno nuovamente fino a Como/Albate-Camerlata. Alcuni collegamenti TILO S10 termineranno e inizieranno la corsa a Bellinzona anziché Castione-Arbedo a causa dei cantieri per il potenziamento dell’offerta. I viaggiatori per/da Castione-Arbedo avranno a disposizione una buona coincidenza con i collegamenti S20. I collegamenti TILO S20 con treni FLIRT e Domino sono confermati come nel 2015 ad eccezione delle ultime quattro corse della domenica sera limitate, sempre a causa dei cantieri, al percorso Locarno–Bellinzona anziché Castione-Arbedo.

Svizzera tedesca

  • I viaggiatori tra Ginevra e San Gallo approfitteranno di un nuovo e rapido collegamento orario da Zurigo: il treno attraverserà il passante di Zurigo e circolerà senza fermata tra Winterthur e San Gallo (tempo di viaggio: 62 minuti). In futuro l’InterRegio Costanza–Zurigo–Bienne terminerà la propria corsa a Zurigo HB.
  • Il cosiddetto «treno aereo» Basilea FFS–Zurigo Aeroporto circolerà via Zurigo HB; ne deriverà un’offerta semioraria tra la valle di Frick e Zurigo HB. Dalle singole località di fermata si dovranno mettere in conto fino a 11 minuti in più per raggiungere l’aeroporto.
  • Quasi tutti gli InterRegio Basilea–Aarau–Zurigo proseguiranno fino a San Gallo via Zurigo Aeroporto, con fermate a Winterthur, Wil SG e Gossau.
  • Tra Zofingen e Lenzburg i treni circoleranno con cadenza semioraria.
  • I treni Basilea FFS–Losanna e Basilea FFS–Ginevra Aeroporto, che attualmente circolano ogni due ore, viaggeranno con cadenza oraria tra Basilea FFS e Bienne. A Bienne sarà offerta una coincidenza dallo stesso marciapiede per Ginevra Aeroporto. Il collegamento Basilea FFS–Losanna sarà garantito ogni mezz’ora e passerà da Olten (via Berna o Bienne).
  • Cinque volte al giorno un nuovo RegioExpress collegherà l’agglomerato di Kreuzlingen/Costanza con San Gallo e il Fürstenland: Il traffico a lunga percorrenza e Thurbo offriranno nuovi collegamenti di primo mattino e in tarda serata tra Costanza e Zurigo. Alcuni treni saranno del traffico a lunga percorrenza, altri della linea regionale Thurbo (talvolta la gestione dei collegamenti varierà persino da un giorno all’altro). Tra Weinfelden e Zurigo sarà offerta una cadenza semioraria continua.
  • Il traffico a lunga percorrenza tra Costanza/Kreuzlingen e Zurigo sarà potenziato con un nuovo collegamento di primo mattino e alcuni collegamenti aggiuntivi in tarda serata. Tra Weinfelden e Zurigo ne deriverà una cadenza semioraria continua.
  • Anche tra San Gallo e Zurigo saranno offerti due nuovi collegamenti in tarda serata (treni Thurbo), che comporteranno un orario cadenzato integrale. Con il nuovo collegamento da San Gallo (partenza alle 22.12) a Zurigo e quello da Zurigo (partenza alle 23.38) a San Gallo, verranno colmati gli ultimi vuoti nella cadenza semioraria continua.

S-Bahn di Zurigo

  • Nel traffico regionale, tra le altre cose, le FFS e la ZVV introdurranno la S19 tra Dietikon ed Effretikon e la S21 tra Regensdorf e Zurigo HB. Diverse altre linee saranno prolungate o godranno di nuovi collegamenti. Verranno inoltre modificati i tempi di percorrenza di vari treni. L’obiettivo è migliorarne l’affidabilità e la puntualità, in modo tale da poter rispettare maggiormente gli orari e soprattutto garantire le coincidenze anche nelle ore di punta. Su alcune tratte ciò determinerà un lieve aumento dei tempi di percorrenza. Da oggi è disponibile l’orario online della ZVV.

Svizzera occidentale

  • Per la Svizzera occidentale il cambiamento d’orario comporterà moltissime novità. Tra Yverdon-les-Bains e Bienne gli ICN per la Svizzera romanda o tedesca circolano attualmente a intervalli di 3 minuti. Con l’entrata in vigore dell’orario 2016, questi collegamenti saranno spostati di 30 minuti.
  • Nel Cantone di Neuchâtel i collegamenti con il resto della Svizzera saranno così disponibili ogni mezz’ora e le coincidenze con le montagne di Neuchâtel (La Chaux-de-Fonds, Le Locle) e Val-de-Travers si allineeranno alla stessa cadenza semioraria.
  • Gli orari di tutti i treni saranno spostati di 30 minuti rispetto al 2015 anche nel Giura bernese. Qui, nelle ore di punta del mattino, saranno introdotti dei treni supplementari fra St-Imier e Bienne e Bienne e La Chaux-de-Fonds. Dal lunedì al venerdì, un treno supplementare circolerà tra Moutier (partenza alle 6.45) e Sonceboz-Sombeval.
  • La rete celere del Cantone di Vaud (RER Vaud) si estenderà fino a Grandson, con cadenza semioraria, marciapiedi più lunghi e una stazione rinnovata. Gli ICN torneranno a fermare a Morges da e verso i piedi del Giura. Infine, i viaggiatori da Losanna diretti a San Gallo guadagneranno 18 preziosi minuti dopo Zurigo.

Modifiche trasversali

  • Sette dei 44 InterRegio previsti ogni giorno non potranno più fermare a Leuk per non entrare in conflitto con l’orario degli EuroCity. I clienti interessati avranno la possibilità di salire a bordo dei treni regionali di RegionAlps. Questi ultimi effettueranno un maggior numero di fermate, prolungando i tempi di percorrenza di 9 minuti tra Berna e Leuk. Si stanno attualmente studiando varie soluzioni per migliorare la situazione a partire dal 2017.
  • Sulla base dell’orario molto fitto, otto dei 51 treni InterRegio previsti ogni giorno non potranno più fermare a Bex per mancanza di tempo. Una navetta ferroviaria tra Aigle e St-Maurice permetterà di colmare tale lacuna.
  • A Renens non sarà possibile mantenere le fermate mattutine (ore 6.10, 7.10) degli ICN che circolano sulla linea ai piedi del Giura. In compenso, nelle ore di punta continueranno a fermare gli InterRegio della linea del Sempione.
  • A Nyon, sempre a causa della saturazione della rete, l’ICN fermerà solo il mattino e nel tardo pomeriggio. Le coincidenze con la Svizzera tedesca potranno tuttavia essere prese a Morges, dove torneranno a fermare gli ICN.
  • A Ginevra le coincidenze del traffico regionale La Plaine–Ginevra e Lancy-Pont-Rouge–Ginevra saranno garantite ogni mezz’ora dal RegioExpress Losanna–Vevey o Losanna–Romont. Nelle ore di punta, tra Lancy-Pont-Rouge e l’InterRegio del Vallese è stato possibile trovare un collegamento nazionale più rapido.

Traffico internazionale

  • Al San Gottardo Trenitalia sostituirà i propri treni ad assetto variabile del tipo ETR 470 con moderni ETR 610. Saranno impiegati ETR 610 anche per la coppia di treni Lucerna–Milano. In futuro alcuni treni EuroCity molto frequentati dell’asse del Lötschberg / Sempione (fino a Briga, in parte fino a Domodossola) in direzione nord-sud circoleranno con due composizioni.
  • Grazie ai nuovi orari di partenza e alla riduzione dei tempi di percorrenza di quasi dieci minuti, per i collegamenti internazionali Zurigo HB–Sciaffusa–Stoccarda miglioreranno le coincidenze offerte alla stazione centrale di Stoccarda. In aggiunta, le FFS offriranno nuovi collegamenti ICE da Coira a Francoforte/Amburgo via Basilea. In questo modo, sarà possibile aumentare il numero di collegamenti diretti tra Basilea FFS e Coira.
  • Ci saranno diversi cambiamenti anche nel traffico TGV: nell’estate 2016 il treno diretto da Ginevra a Marsiglia e in direzione opposta sarà soppresso. Il TGV da Ginevra a Nizza via Marsiglia, invece, continuerà a circolare ogni giorno. Il TGV 9767 (in partenza da Parigi alle 6.11) diretto a Ginevra non circolerà più. A causa della scarsa domanda, saranno soppressi anche i TGV diretti tra Ginevra e Lille. A causa dei lavori di costruzione alla galleria dell’Eppenberg, il TGV 9215 in partenza da Parigi alle 14.23 diretto a Zurigo HB circolerà unicamente dal 3 aprile al 31 giugno e dal 28 agosto al 10 dicembre 2016, e solo fino a Basilea FFS (arrivo alle 17.26). Per lo stesso motivo, il TGV 9230 Zurigo HB–Parigi (arrivo alle 21.37) circolerà solo da Basilea FFS (partenza alle 18.34). Dall’aprile 2016 vi saranno ulteriori importanti cambiamenti nell’orario dei treni: con il prolungamento della tratta di nuova costruzione fra Strasburgo e Parigi ad aprile 2016, il tempo di percorrenza tra queste due città diminuirà di circa 30 minuti. I viaggiatori da/a Lussemburgo beneficeranno di un nuovo interessante collegamento giornaliero con coincidenza TGV via Mulhouse. Naturalmente queste modifiche saranno riportate nell’orario online.

Treno auto del Sempione

  • Tra Briga e Iselle di Trasquera sarà reintrodotta una cadenza ogni 90 minuti.

Un cambiamento d’orario ambizioso.

Il cambiamento d’orario del 13 dicembre 2015 sarà il più ambizioso dall’introduzione di «Ferrovia 2000» nel 2004, sia per l’apertura del passante di Zurigo al traffico a lunga percorrenza e la messa in servizio del 4° completamento parziale della S-Bahn di Zurigo (seconda tappa), sia per l’avvio degli importanti lavori di costruzione tra Renens VD e Losanna nell’ambito del progetto «Léman 2030». I lavori sull’asse ovest-est, la principale arteria ferroviaria svizzera, comporteranno inevitabilmente delle ripercussioni sull’orario. Su tale asse, pertanto, le FFS modificheranno il tracciato di diversi collegamenti del traffico a lunga percorrenza in tutta la Svizzera. Per garantire la massima stabilità, le FFS hanno sfruttato tutte le riserve d’orario esistenti. Rispetto all’orario attuale, i collegamenti nord-sud non subiranno modifiche sostanziali.

Complessivamente l’offerta sarà ampliata nel traffico a lunga percorrenza di 660 000 treni-chilometro, ossia all’incirca dell’1 percento, e di ben 2,7 milioni di trenichilometro, ossia del 3,3 percento, nel traffico regionale.

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna