Carnevale Rabadan 2015: Affluenza in calo sui treni notturni e mancanza di rispetto verso infrastrutture e persone.

Lievemente ridotta quest’anno l’affluenza sui treni speciali organizzati per le notti di festa dell’edizione del carnevale Rabadan che si è appena conclusa; TILO ha trasportato circa 72’000 persone con gli 82 treni speciali, purtroppo si accentua la crescente mancanza di rispetto delle persone al lavoro e delle regole basilari quali il divieto di attraversare i binari, il rispetto delle infrastrutture e dei mezzi ferroviari.

L’offerta di trasporto ferroviario notturno delle FFS e TILO, sostenuta finanziariamente dal Comitato d’organizzazione del Rabadan, riscontra una lieve flessione delle frequentazioni rispetto agli scorsi anni. Gli 82 treni speciali organizzati nelle notti di festa per il carnevale Rabadan 2015, hanno trasportato ca. 4'500 persone in meno rispetto allo scorso anno. Da giovedì sera 12 febbraio a mercoledì mattina 18 febbraio 2015 i treni regionali TILO hanno trasportato circa 72’000 mila viaggiatori in arrivo e in partenza da Bellinzona. L’incremento di frequenze rispetto agli scorsi anni (+27%) si è avuto nelle notti di giovedì 12 febbraio e lunedì 16 febbraio 2015 quando i treni sono stati utilizzati da oltre 22’000 mila persone. Rispettivamente, le serate con una frequenza ridotta rispetto agli scorsi anni (-13%) sono state quelle di venerdì 13 febbraio, sabato 14 febbraio e martedì 17 febbraio 2015. La frequenza maggiore del 2015 è stata registrata sabato con 19'000 persone . Anche quest’anno, grazie alle misure intraprese sono stati evitati incidenti gravi. Tuttavia sono in aumento i comportamenti poco decorosi e la mancanza di rispetto verso le infrastrutture ferroviarie (sale d’aspetto, sottopassi, marciapiedi, …), i mezzi ferroviari e le persone (passeggeri e addetti ai lavori). Solo grazie alla pronta reazione di un macchinista TILO si è potuto evitare un investimento all’entrata della stazione di Bellinzona. I graffiti sui treni, il fumo a bordo e nelle sale d’aspetto, l’abuso di alcolici, i danni materiali a sedili e altre parti del treno e le aggressioni verbali al personale in servizio non possono più essere tollerati in futuro.

Nel periodo carnascialesco è comprensibile che ci si lasci trasportare dalla voglia di festeggiare all’insegna di un sano divertimento ed infatti la maggior parte delle persone si comporta in modo corretto, a rovinare la festa purtroppo ci pensano le pecore nere in continuo aumento.

Per le aziende di trasporto è giunta l’ora di cambiare musica.

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna