Notevoli progressi nel 2014 per le FFS: Più viaggiatori e merci portati a destinazione – incremento dell'utile grazie al-la vendita di immobili.

Nel 2014 le FFS hanno incrementato il trasporto di viaggiatori del 3,7 percento e quello delle merci del 7,6 percento. 1,18 milioni di viaggiatori utilizzano ogni giorno il treno. La soddisfazione dei clienti e la puntualità dei viaggiatori sono leg-germente aumentate; le FFS si confermano la ferrovia più puntuale d’Europa. L’utile del Gruppo è aumentato di CHF 135 mio passando a CHF 373 mio – un in-cremento che è da ricondurre innanzitutto alle vendite immobiliari. FFS Cargo ha nuovamente contribuito al buon risultato consolidato; FFS Cargo International ha realizzato per la prima volta degli utili. Sensibilmente diminuito è invece l’utile registrato nel traffico a lunga percorrenza. L’indebitamento è di nuovo aumentato, ma in misura minore rispetto al 2013. Il grado di copertura dei debiti è migliorato. Alla luce di un contesto economico difficile, causato anche dalla forza del franco, le FFS intendono accrescere ulteriormente la propria efficienza e impegnarsi per evitare aumenti di prezzo dei trasporti pubblici nel corso del 2015.

Nel 2014 l’azienda ha compiuto notevoli progressi incrementando i livelli di puntualità, sicurezza e pulizia, come dimostrato dal leggero aumento della soddisfazione dei clienti. Durante lo scorso anno, con la messa in funzione della prima tappa del passante di Zurigo e l’apertura della rimodernata stazione di Genève-Cornavin, sono stati raggiunti traguardi importanti. Con Léman 2030 ha preso il via il più grande progetto ferroviario del prossimo decennio. I grandi acquisti di materiale rotabile per gli assi est-ovest e nord-sud hanno di nuovo fatto segnare risultati positivi. Gestire l’esercizio, la manutenzione e l’ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria garantendo allo stesso tempo la massima puntualità rimane una sfida estremamente impegnativa.

Più clienti per FFS Viaggiatori, più merci per FFS Cargo

Nel 2014 si è registrato un ulteriore aumento della domanda nel traffico viaggiatori. Le FFS hanno trasportato ogni giorno 1,18 milioni di clienti, ovvero il 3,7 percento in più rispetto al 2013 (1,14 milioni di clienti; modificato retroattivamente in base al nuovo me-todo di calcolo, che permette di considerare meglio le corse più brevi). Il numero di viaggiatori-chilometro è salito del 2,6 percento a 18,2 miliardi di km.

Per la prima volta nel 2014 la crescita del traffico si è distribuita uniformemente tra le ore di punta e le ore di minor traffico.

In un mercato sempre molto competitivo come quello del traffico merci, FFS Cargo è riuscita ad affermarsi e ad aumentare del 17,6 percento la prestazione di trasporto, ac-quisendo nuovi utenti del traffico e offrendo prestazioni supplementari a quelli già ac-quisiti, per un totale di 14,5 miliardi di tonnellate-chilometro nette.

In leggero aumento la puntualità dei viaggiatori e la soddisfazione dei clienti su una rete intensamente sfruttata

La puntualità dei clienti, cioè la parte dei viaggiatori arrivati a destinazione puntualmente o con meno di tre minuti di ritardo, è aumentata di 0,2 punti percentuali toccando l’87,7 percento, malgrado il maggior numero di lavori di manutenzione e potenziamento sulla rete. La garanzia delle coincidenze è scesa al 97,1 percento, con un calo di 0,2 punti percentuali. In tema di puntualità le FFS sono da anni al primo posto delle classifiche europee.

Nel traffico viaggiatori la soddisfazione è salita di 0,3 punti a 75,9 punti. Sono migliorate in particolare le valutazioni in materia di pulizia, offerta di posti, rapporto prezzo/prestazione e informazioni alla clientela in caso di perturbazione. Il progresso principale (+1,8) si è avuto nella percezione del rapporto prezzo/prestazione, che con 60,8 punti è tuttavia relativamente bassa se si considera che il personale allo sportello è valutato per esempio con circa 82 punti. La soddisfazione dei clienti nelle stazioni è leggermente aumentata (76,5 punti contro 76,3). Molto più evidente è invece l’aumento della soddisfazione dei clienti nel traffico merci (74,4 punti contro 66,4).

A migliorare la soddisfazione ha contribuito l’installazione di amplificatori di segnale che assicurano una ricezione ottimale per la telefonia mobile sulle 1018 carrozze del traffico a lunga percorrenza. Anche per equipaggiare i treni del traffico regionale si è trovata una soluzione di finanziamento con gli operatori di telefonia mobile e i committenti. La predisposizione dell’accesso Internet gratuito nelle stazioni è proseguita anche nel 2014, ed entro la fine del 2015 tutte le grandi stazioni ne saranno munite.

Nel 2014 le FFS hanno ampliato l’offerta di biglietti risparmio e lanciato un AG per la sera. L’informazione alla clientela è migliorata, ad esempio con la prenotazione online dei posti a sedere o con l’app «La mia stazione», che nella stazione centrale di Zurigo aiuta i viaggiatori a raggiungere la giusta coincidenza.

Incremento dell'utile del Gruppo e risultato migliore in tutte le Divisioni

Il risultato consolidato è cresciuto di CHF 135 mio attestandosi a CHF 373 mio
(2013: CHF 238 mio). Determinanti sono state soprattutto le vendite immobiliari, ad es. quella della sede centrale delle FFS di Berna Wankdorf, ma anche i ricavi leggermente superiori ottenuti da FFS Viaggiatori e FFS Cargo. Sull’utile hanno pesato i maggiori interventi di manutenzione sulla rete ferroviaria per CHF 95 mio, finanziati autonoma-mente dalle FFS.

L’utile prodotto dal Traffico viaggiatori è cresciuto dell’ 8,1 percento raggiungendo CHF 104 mio (2013: CHF 96 mio); un risultato che si deve in primo luogo ai maggiori ricavi realizzati dal Traffico regionale e alla soppressione dei contributi di risanamento alla Cassa pensioni. Nel traffico a lunga percorrenza l’utile è calato a CHF 71 mio (2013: CHF 93 mio), fra l’altro a causa dei ricavi d’esercizio stagnanti, delle maggiori spese per i veicoli e degli ammortamenti più elevati.

Rispetto all’anno precedente FFS Immobili ha incrementato l’utile prima dei pagamenti compensatori del 55 percento, toccando quota CHF 395 mio. Tale risultato contribuirà al finanziamento di FFS Infrastruttura con CHF 150 mio, mentre la cifra restante è de-stinata alla Cassa pensioni FFS.

FFS Cargo è riuscita a superare il risultato positivo del 2013 con un utile di CHF 33 mio. A ciò ha contribuito l’affiliata SBB Cargo International, che l’anno scorso ha realizzato per la prima volta utili per CHF 1 mio.

FFS Infrastruttura ha fatto registrare un disavanzo di CHF –66 mio. (2013: CHF –72 mio) come conseguenza delle maggiori prestazioni di mantenimento. Malgrado ciò, nel 2014 il fabbisogno di recupero nel mantenimento dell’infrastruttura esistente è aumentato a CHF 2,5 mia (2013: CHF 2,3 mia), poiché le risorse finanziarie disponibili non sono sufficienti a stabilizzarlo.

Migliorato il grado di copertura dei debiti – motivazione del personale sensibil-mente aumentata

Il free cash flow dopo il finanziamento dei poteri pubblici si è attestato a CHF –205 mio (2013: CHF –653 mio). Il segno negativo è da ricondurre all’impossibilità di finanziare gli investimenti in materiale rotabile e immobili con le entrate derivanti dall’attività operativa. L’indebitamento è cresciuto anche nel 2014, ma in misura minore rispetto al 2013. L'indebitamento netto soggetto a interessi ha raggiunto CHF 7720 mio (2013: CHF 7507 mio). Il grado di copertura dei debiti, ovvero l’indebitamento netto soggetto a interessi in rapporto all’EBIT, è passato da 19 a 15, ma rimane tuttora eccessivo.

Nel 2014 le prestazioni dei poteri pubblici per l’infrastruttura sono aumentate a CHF 1637 mio (+ CHF 80 mio), principalmente a causa di ammortamenti più elevati. Le prestazioni per il traffico regionale si sono attestate a CHF 587 mio (2013: CHF 591 mio), quelle per il traffico merci a CHF 25 mio (2013: CHF 24 mio).

Il sondaggio tra il personale condotto nel 2014 ha evidenziato una situazione positiva. La soddisfazione del personale, circa 33 000 fra collaboratrici e collaboratori, è aumen-tata notevolmente dal 2012 (da 62 a 66 punti) e ha raggiunto livelli mai registrati in pre-cedenza. Sono stati compiuti progressi anche nella motivazione del personale.

Contrastare la forza del franco con misure concrete

La forza del franco è un grosso ostacolo per le FFS. Laddove i suoi effetti sono più evi-denti, quindi, è necessario intervenire con ulteriori incrementi dell’efficienza e adegua-menti strutturali. Poiché anche i clienti risentono di questa situazione, le FFS intendono impegnarsi per evitare aumenti di prezzo dei trasporti pubblici nel corso dell’anno. L’introduzione dello SwissPass da agosto 2015 permetterà di intensificare il marketing per le destinazioni turistiche. Le FFS si stanno inoltre confrontando con le parti sociali in merito a ulteriori misure volte a stabilizzare la Cassa pensioni, un compito reso molto complesso da diversi fattori, tra cui l’apprezzamento del franco e gli interessi negativi. Fortemente influenzati dalla forza del franco, nel traffico merci, sono l’asse nord-sud e i trasporti nell’import/export.

I traguardi dei prossimi anni – plasmare la mobilità del futuro

Alla fine del 2015 l’orario sarà oggetto di importanti cambiamenti. La messa in servizio della seconda tappa del Passante di Zurigo aumenterà le capacità e renderà più veloci i collegamenti est-ovest. Nel 2016, con l’apertura della nuova galleria del San Gottardo, l’attenzione si sposterà invece sui collegamenti nord-sud. Nel 2017 sull’asse est-ovest viaggeranno i primi nuovi treni bipiano per il traffico a lunga percorrenza.

Per le FFS è fondamentale agevolare in tutti i modi i clienti. In collaborazione con il settore dei trasporti pubblici, tra agosto 2015 e gennaio 2017 le FFS introdurranno lo SwissPass. Questo è solo il primo passo verso un accesso più agevole al sistema dei trasporti pubblici, una soluzione che mira a offrire la comodità dell’AG per tutti. Nel 2015 l’intero settore e le comunità tariffarie saranno chiamate a semplificare le condizioni di utilizzo e i sistemi delle zone. La graduale installazione dei 1000 distributori automatici di biglietti di ultima generazione si concluderà a fine giugno 2015. Anche le informazioni alla clientela saranno ulteriormente migliorate: così, ad esempio, nel primo semestre l’app Mobile FFS sarà integrata con funzioni nuove, come le informazioni in tempo reale su composizione dei treni, perturbazioni e percorsi alternativi.

Dopo il sì al FAIF, dal 2016 saranno disponibili maggiori risorse per la manutenzione e il potenziamento della rete. Considerata alla base del sistema ferroviario, in questo contesto la manutenzione avrà la priorità sugli ampliamenti. A partire dal 2030, tutti i grandi interventi di ampliamento saranno volti a soddisfare le esigenze a lungo termine della clientela. In quest’ottica, gli ampliamenti con orizzonte temporale 2100 dovranno tenere conto anche degli inevitabili mutamenti nel comportamento di mobilità.

La comunicazione elettronica e le possibilità di incontro virtuale porteranno, infatti, pro-fonde trasformazioni nelle abitudini lavorative e di mobilità. Emergeranno nuovi vettori di mobilità: gli autobus a lunga percorrenza sono solo precursori in tal senso, e i veicoli autonomi potrebbero affermarsi come forma di trasporto pubblico individuale. In tal mo-do si potrebbe arrivare alla convergenza di strada e ferrovia. Le FFS vogliono contribui-re a plasmare il volto della mobilità del futuro. La grande opportunità consiste nell’offrire trasporti pubblici da porta a porta.

Il Gruppo FFS in cifre

Conto economico del Gruppo (in mio di franchi svizzeri)

 

2014

2013

Differenza

Ricavo d’esercizio

8542

8319

+2,7%

Spese d’esercizio

-8228

-8010

-2,7%

Risultato d’esercizio/EBIT

314

309

+1,6%

Risultato finanziario

-133

-145

+8,7%

Risultato estraneo all’esercizio

190*

81

+135,0%

Risultato al lordo delle imposte

372

245

+51,8%

Imposte e interessenze azionisti minoritari

1

-7

 

Utile del Gruppo

373

238

+56,5%

* principalmente vendite immobiliari

Risultati dei segmenti (in mio di franchi svizzeri)

 

2014

2013

Differenza

Traffico viaggiatori

104

96

+8,1%

Immobili*

395

254

+55,2%

Traffico merci

33

15

+124,3%

Infrastruttura

-66

-72

+9,0%

* prima di tutti i pagamenti compensatori

Quantità e prestazioni

  2014 2013 Change (in %)
Traffico viaggiatori

Viaggiatori al giorno (in mio)

Viaggiatori-chilometro (in mia)

 

1,18

18,2

 

1,14

17,8

 

+3,7%

+2,6%

Immobili

Ricavi locativi di terzi (in mio di CHF)

 

417

 

394

 

+5,7%

Traffico merci

Tonnellate-chilometro nette (in mia)

 

14,5

 

12,3

 

+17,6%

Infrastruttura

Tracce-chilometro (in mio)

 

173

 

170

 

+1,9%

La versione integrale del Rapporto di gestione e di sostenibilità 2014 delle FFS è disponibile gratuitamente all'indirizzo www.ffs.ch/rapporto_di_gestioneIl link si apre in una nuova finestra.

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna