Accordo con il sorvegliante dei prezzi: Buono da 10 franchi per tutti i titolari di metà-prezzo.

Un miglior grado di sfruttamento di treni e autobus nelle ore marginali, nonché l’acquisizione di nuovi clienti sono obiettivi centrali del settore dei trasporti pubblici. I biglietti risparmio contribuiscono a raggiungere tali obiettivi. Nell’ambito dell’aumento dei prezzi 2014 il settore TP e il sorvegliante dei prezzi 2014 avevano pertanto concordato la messa a disposizione di biglietti risparmio con agevolazioni ancora maggiori. Attualmente nelle giornate di punta sono oltre 5000 i clienti che acquistano un biglietto risparmio. Una cifra che supera di molto quanto stabilito un anno fa e che corrisponde circa alla metà degli sconti complessivi fissati insieme al sorvegliante dei prezzi in occasione dell’aumento dei prezzi 2014. Per raggiungere la cifra pattuita di quasi 30 mio franchi, le FFS concedono inoltre a tutti i titolari di metà-prezzo un buono da 10 franchi che verrà recapitato per posta dalla fine di agosto. Una decisione questa presa di comune accordo tra il sorvegliante dei prezzi e il settore TP.

L’aumento dei prezzi 2014 era finalizzato a colmare, perlomeno parzialmente, le lacune negli indennizzi del traffico regionale e finanziare i necessari investimenti nel traffico a lunga percorrenza. Ripercuotendosi sia sul traffico a lunga percorrenza che sul traffico regionale, le misure tariffarie generano ricavi supplementari per entrambi i settori. Per questa ragione un anno fa il settore TP e il sorvegliante dei prezzi hanno deciso di trasferire agli utenti dei TP – sotto forma di sconti – i ricavi supplementari di FFS Lunga percorrenza pari a circa 29,2 mio di franchi. I biglietti risparmio rappresentano uno strumento adeguato a tale scopo: permettono infatti di sfruttare al meglio le ore marginali e acquisire nuovi clienti, due obiettivi centrali del settore TP.

Forte aumento dei biglietti risparmio

Attualmente ogni giorno sono 4000 i viaggiatori che acquistano un biglietto risparmio; nelle giornate di punta addirittura oltre 5000. Le vendite dei biglietti risparmio si sono moltiplicate dal momento della loro introduzione e sono in costante aumento. Questo aumento è dovuto alla maggiore disponibilità di questi biglietti e alla semplificazione del processo di acquisto online e tramite l’app Mobile FFS. Con i biglietti risparmio i clienti possono viaggiare con uno sconto fino al 50%.

Anche un buono da 10 franchi per i titolari di metà-prezzo

Grazie all’aumento delle vendite di biglietti risparmio è possibile concedere circa la metà dell’ammontare degli sconti stabilito con il sorvegliante dei prezzi. Per raggiungere la cifra pattuita di quasi 30 mio di franchi, a tutti i titolari di metà-prezzo verrà inviato un buono del valore di 10 franchi. Questi i punti concordati dal Sorvegliante dei prezzi Stefan Meierhans con il settore TP; i biglietti risparmio, oltre ad essere una nuova offerta sulle tratte a lunga percorrenza, permettono di coprire anche le tratte aeroportuali. Il buono contribuisce ad accrescere ulteriormente l’attrattività dei trasporti pubblici e costituisce un ulteriore incentivo per i titolari di metà-prezzo a utilizzare i TP. I buoni verranno spediti in modo scaglionato dalla fine di agosto a tutti i 2,3 milioni di titolari di metà-prezzo. Ogni buono, spendibile entro la fine dell’anno allo sportello o nel Ticket Shop FFS, può essere utilizzato per viaggiare con i TP. Questa azione avrà luogo come minimo nel corso del 2015 e del 2016.

A differenza dello scorso anno il cambiamento d’orario di dicembre non comporterà nessun aumento di prezzo, come deciso ad aprile dal settore TP. Considerata la difficile situazione economica le imprese di trasporto non intendono gravare ulteriormente sui clienti e puntano ad accrescere sempre più l’efficienza. Nonostante la forte pressione sui costi, anche nei prossimi anni il settore TP intende limitare il più possibile gli aumenti tariffari.

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna