SBB Cargo International si presenta come «Alpäzähmer» (Domatrice delle Alpi).

L'11 dicembre 2016, fra poco più di un anno, aprirà finalmente i battenti il tunnel più lungo del mondo, la galleria di base del San Gottardo. In vista di questo evento, SBB Cargo International – la principale impresa ferroviaria per il trasporto merci sull'asse nord-sud – presenta il 14 agosto 2015 a Colonia Eifeltor un nuovo design per le sue locomotive.

A Colonia Eifeltor l'impresa di trasporti ferroviari SBB Cargo International presenta la prima di nove locomotive nel nuovo look «Domatrice delle Alpi» ("Alpäzähmer"). «Alpäzähmer» è un marchio protetto dell'impresa svizzera SBB Cargo International ed è una parola composta, basata sul nome «Alpen» (Alpi) e sul verbo «zähmen» (domare). La galleria di base del San Gottardo (lunga 57 chilometri) consente di «domare» le Alpi e di superare questo importante ostacolo per il traffico merci. SBB Cargo International è l'impresa di trasporti ferroviari (ITF) leader in Svizzera sull'asse nord-sud.

Michail Stahlhut, CEO di SBB Cargo International, ha spiegato durante la presentazione quali saranno le ripercussioni positive della nuova galleria sul traffico merci: SBB Cargo International attraversa in profondità le Alpi impiegando mezzi con i massimi profili. Lo spessore massimo della roccia che sovrasta la galleria è di 2300 metri. La competitività della rotaia aumenta in modo significativo con l'imminente realizzazione del corridoio di 4 metri. Sull'asse nord-sud dovranno essere adattate 20 gallerie per consentire il trasporto sui carri ferroviari di semirimorchi di 4 metri di altezza. 400 000 trailer all'anno aspettano di essere trasferiti dalla strada alla rotaia, le ITF prevedono una crescita del mercato pari al 50%. «Sarà più facile per noi far transitare treni più pesanti. Possiamo prevedere un aumento della capacità del 29% per un tonnellaggio medio di 1 600 t», annuncia Mikhail Stahlhut. Grazie all'opera del secolo, per il 2020 sarà possibile far transitare attraverso le Alpi treni pesanti con massimo 2 000 tonnellate come avviene in pianura. Con la galleria base del San Gottardo, la ITF leader va incontro a più vantaggi: i treni potranno essere fino a 175 metri più lunghi, mentre la distanza si riduce di 31 km. «Con l'apertura della galleria di base del San Gottardo SBB Cargo International viaggia più in basso con profili più alti, più agilmente con carichi più pesanti e su un tragitto più breve con composizioni più lunghe», così Michail Stahlhut riassume i vantaggi che comporterà l'opera del secolo per il traffico merci. Le infrastrutture sono chiamate naturalmente a rispettare altissimi requisiti di stabilità per poter garantire il massimo dell'efficienza: «Ferrovia è sinonimo di futuro».

Ulteriori contenuti