Ulteriore passo verso la realizzazione del nuovo impianto del Ritom: Nasce Ritom SA.

È stata costituita oggi Ritom SA, società partecipata al 75% dalle Ferrovie Federali Svizzere (FFS) e al 25% dal Cantone Ticino, titolare della concessione per lo sfruttamento idroelettrico delle acque del Ritom fino al 2094.

La costituzione della società segue l’approvazione della domanda di concessione per lo sfruttamento delle acque del Ritom decisa dal Gran Consiglio ticinese lo scorso 24 marzo e dà il via alla progettazione definitiva per la realizzazione del nuovo impianto.

Ritom SA ha sede a Quinto ed è partecipata al 75% dalle FFS e al 25% dal Cantone Ticino, come previsto dall’accordo di principio siglato tra le parti alla fine del 2010. Nel Consiglio di Amministrazione della società siedono i rappresentanti delle FFS, del Cantone e dell’Azienda Elettrica Ticinese (AET), quest’ultima incaricata di gestire e valorizzare la quota cantonale dell’impianto.

La fase di realizzazione del nuovo impianto entra ora nel vivo: Ritom SA attribuirà l’incarico per la progettazione entro la fine dell’anno mentre l’avvio dei lavori è fissato per il 2017, a cento anni esatti dalla costruzione della centrale attuale. Il nuovo impianto entrerà in servizio nel 2021.

La nuova centrale del Ritom

Il nuovo impianto sostituirà l’attuale centrale delle FFS, realizzata nel 1917 e alimentata dall’omonimo lago. Il progetto prevede la posa di due generatori da 60 MW e di una pompa che permetterà di valorizzare le capacità dei bacini del Ritom e di Airolo.
L’efficienza delle tecnologie impiegate consentirà di aumentare la potenza dell’impianto di minuendo l’apporto di acqua attraverso lo smantellamento della presa Canaria.
Ai piedi della centrale verrà inoltre realizzato un bacino di demodulazione di 100'000 m3 che permetterà di mitigare gli effetti dovuti ai deflussi minimi e massimi.

Maggiori informazioni sul progetto:

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna