L’introduzione dello SwissPass segue il suo corso.

Dal 1° agosto gli abbonamenti generali e metà-prezzo vengono caricati sullo SwissPass. Ad oggi sono già 212 000 gli SwissPass con AG o metà-prezzo integrato in circolazione. I clienti apprezzano la loro nuova carta e l’introduzione da parte delle imprese di trasporto prosegue secondo i piani: la vendita e i controlli dei nuovi supporti funzionano senza intoppi.

Dal suo lancio ufficiale in tutto il Paese a inizio agosto, lo SwissPass è già arrivato nelle tasche di circa 212 000 persone. Di queste, circa 136 000 sono titolari di un abbonamento metà-prezzo e
76 000 di un abbonamento generale (1ª e 2ª classe). In media vengono ad aggiungersi circa 50 000 abbonamenti alla settimana. Su www.swisspass.chIl link si apre in una nuova finestra. si sono già registrati 59 000 utenti.

I clienti apprezzano la loro nuova carta: lo scorso mese circa 1500 persone in possesso di un abbonamento hanno contattato le FFS per ricevere lo SwissPass anticipatamente, sebbene il loro abbonamento fosse ancora valido. A questi clienti è data la possibilità di scambiare la propria tessera con lo SwissPass. Inoltre, le imprese di trasporto hanno ricevuto solo poche reazioni clienti. I riscontri riguardano principalmente temi come la protezione dei dati, il rinnovo automatico e la nuova procedura di controllo sui treni.

Per quanto riguarda la protezione dei dati i clienti non hanno nulla da temere: i dati personali e le prestazioni non sono memorizzati sul microchip e non è possibile tracciare un profilo degli spostamenti. Il rinnovo automatico, invece, risponde a una chiara esigenza dei clienti: oltre il 60% della clientela rinnova già il proprio abbonamento senza soluzione di continuità. Inoltre, 60 giorni prima che termini la validità dell’abbonamento i clienti vengono informati della scadenza imminente e hanno la possibilità di disdire la prestazione senza attese, né costi supplementari. Chi lo vorrà, potrà acquistare il proprio AG o metà-prezzo anche per un solo anno. A tale scopo, dovrà richiedere una limitazione della validità al momento dell’acquisto allo sportello. Finora sono pochi i clienti che hanno sfruttato questa opzione: ha comunicato la propria intenzione di non rinnovare l’abbonamento già alla sottoscrizione del contratto l’1,3 percento dei clienti AG e lo 0,2 percento dei clienti metà-prezzo.

Eseguiti già oltre 300'000 controlli sugli SwissPass

Se il lancio dello SwissPass prosegue secondo i piani, è anche merito della decisione di introdurre la novità per gradi. Alcune procedure, infatti, erano già state perfezionate prima dell’introduzione il 1o agosto. È stato il caso, ad esempio, degli AG partner e famiglie, i cui processi hanno subito qualche modifica. A fine 2016 saranno disponibili sullo SwissPass anche i titoli di trasporto delle comunità mobilis e unireso. Seguiranno poi altre comunità tariffarie.

Questo periodo è stato un vero e proprio banco di prova anche per i nuovi processi di vendita e di controllo, che hanno superato al meglio le prime applicazioni pratiche. A fine agosto erano stati eseguiti circa 300 000 controlli sulle nuove carte. In circolazione ci sono circa 3000 apparecchi di controllo e oltre il 90 percento delle imprese di trasporto in Svizzera ne è equipaggiato. Per il momento il personale dei treni ha ancora bisogno di parecchio tempo per portare a termine i controlli sui treni, ma nel medio periodo si prevede che la procedura si velocizzi. Inoltre, in questo modo i controlli sono più precisi e affidabili.

Più prestazioni per i clienti, uniformazione per il settore

Con le prestazioni dei partner, lo SwissPass offre anche un valore aggiunto per i clienti. Per il lancio sono stati attivati i servizi di Mobility Carsharing, PubliBike e SvizzeraMobile, già disponibili per tutti i titolari dello SwissPass. Dall’autunno 2015 l’assortimento di servizi accessibili con lo SwissPass si amplierà, includendo anche 19 ferrovie di montagna (lista in fondo) e le offerte invernali di RailAway. In inverno lo SwissPass si trasformerà quindi in uno skipass e i clienti potranno dire addio alla fila alle casse delle località sciistiche.

Per il settore dei trasporti pubblici, lo SwissPass introduce un unico standard di controllo e una gestione elettronica unitaria dei titoli di trasporto dei TP svizzeri. La nuova carta rossa costituisce quindi il presupposto per il mantenimento e lo sviluppo continuo del sistema aperto dei TP in Svizzera.

Comprensori sciistici e ferrovie di montagna sullo SwissPass

  • Arosa Lenzerheide
  • Braunwald (funicolare e impianti di risalita)
  • Engelberg Titlis
  • Flumserberg
  • Gstaad Mountain Rides
  • Jungfrau Ski Region
  • Klewenalp-Stockhütte
  • Lauchernalp /Lötschental
  • Meiringen-Hasliberg
  • Melchsee-Frutt
  • Pizol
  • Saas-Fee/Saastal
  • Sörenberg
  • Stoosbahnen AG
  • Toggenburg (Bergbahnen Wildhaus AG)
  • Toggenburg (Toggenburg Bergbahnen AG - Chäserrug)
  • MGB Matterhorn Gotthard Bahn
  • Skiarena Andermatt-Sedurn
  • Hoher Kasten

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna