Infrastruttura ferroviaria: Convenzione sulle prestazioni 2013 - 2016 delle FFS: nessun aumento del limite di spesa.

Il limite di spesa della convenzione sulle prestazioni conclusa fra la Confederazione e le FFS per gli anni 2013 - 2016 non aumenterà poiché nel 2016 il Fondo per l'infrastruttura ferroviaria disporrà di mezzi inferiori al previsto. Le FFS si assumeranno perciò anche l'anno prossimo le spese supplementari per l'infrastruttura ferroviaria, il che consentirà di attuare importanti progetti pronti alla realizzazione.

Nel giugno 2014 il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) e le FFS avevano individuato la seguente soluzione per finanziare le spese supplementari per l'infrastruttura ferroviaria: nel 2014 e 2015 le FFS si sarebbero fatte carico dell'ammontare eccedente i 6,6 miliardi di franchi stabiliti nella convenzione sulle prestazioni (CP) 2013 - 2016 abbassando i costi e sfruttando gli utili. Per il 2016 il DATEC era intenzionato a proporre al Consiglio federale e al Parlamento un aumento del limite di spesa della CP in corso di validità per un massimo di 100-130 milioni di franchi a complemento delle misure che erano chiamate ad adottare le FFS. L'aumento, da impiegare tassativamente per misure di manutenzione supplementari, doveva però essere finanziabile con il ricorso al Fondo per l'infrastruttura ferroviaria (FIF).

Tuttavia, ciò non sarà possibile poiché i mezzi del FIF saranno inferiori al previsto. Infatti, a causa della situazione congiunturale si registra un calo delle entrate a destinazione vincolata che alimentano il Fondo. A ciò si aggiunge la riduzione del conferimento al FIF dei proventi della tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP), decisa nel quadro del processo di preventivazione della Confederazione.

Il DATEC e le FFS hanno perciò stabilito di comune accordo che le FFS si assumeranno anche l'anno prossimo le spese supplementari per l'infrastruttura ferroviaria. In tal modo sarà possibile attuare importanti progetti pronti alla realizzazione, quali la separazione dei flussi di traffico a Berna-Wylerfeld o la creazione del corridoio di quattro metri lungo l'asse del San Gottardo, che altrimenti avrebbero dovuto essere posticipati e il cui rinvio avrebbe causato ulteriori costi. In compenso diminuirà il tasso di copertura dei debiti da parte delle FFS, con conseguenze ritenute meno gravi dalla Confederazione.

Negli anni dal 2013 al 2016, periodo oggetto della CP corrente, le spese supplementari delle FFS ammontano complessivamente a circa 500 milioni di franchi. Dal 2017 la nuova convenzione sulle prestazioni contemplerà un contributo finanziario maggiore da parte della Confederazione, come stabilito di comune accordo dalla Confederazione stessa e dalle FFS (cfr. comunicato stampa del 3 settembre 2015). In vista della conclusione della nuova convenzione è in corso la verifica degli obiettivi prescritti per le FFS.

Ufficio federale dei trasporti, settore Informazione
058 462 36 43
presse@bav.admin.chIl link si apre in una nuova finestra.

Servizio stampa FFS
051 220 41 11
press@sbb.chIl link si apre in una nuova finestra.

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna