Fase di prova sul San Gottardo: Ora circoleranno fino a 16 treni viaggiatori al giorno attraverso la galleria di base del San Gottardo.

A circa due mesi dalla messa in esercizio della galleria di base del San Gottardo è in pieno svolgimento la fase di prova. Questa settimana prende il via una fase più intensa: le corse viaggiatori attraverso la galleria di base aumentano sensibilmente, passando dagli attuali 2 a 16 treni al giorno. I viaggiatori che giovedì o venerdì attraverseranno in treno il San Gottardo, avranno sin d’ora buone probabilità di arrivare a destinazione mezzora prima del previsto. L’arrivo anticipato e la possibilità di cambio sulla linea panoramica saranno comunicati ai clienti poco prima della partenza o durante la corsa.

Questo giovedì ha inizio una nuova fase, con molte più corse di prova: infatti il giovedì e il venerdì verranno condotti nella nuova galleria fino a 16 treni al giorno. Sinora circolavano da martedì a venerdì fino a due treni al giorno. Con la nuova e più intensa fase di prova i treni fra Bellinzona e Lugano circolano in anticipo e viene messo a disposizione un treno supplementare per i passeggeri che viaggiano secondo l’orario. In direzione nord i treni attendono il proseguimento della corsa ad Arth-Goldau; in tal modo le coincidenze sono garantite ovunque. Come in precedenza, verrà deciso di volta in volta e a breve scadenza se far passare il treno dalla galleria di base o dalla linea panoramica del San Gottardo.

Fino al cambiamento d’orario dell’11 dicembre 2016 è in vigore l’orario regolare; a partire da tale data tutti i treni Intercity ed Eurocity circoleranno attraverso la nuova galleria di base del San Gottardo anziché sulla linea panoramica. I tempi di viaggio tra la Svizzera tedesca e il Ticino e per l’Italia si ridurranno di 25-35 minuti, a seconda del collegamento. Fino alla messa in esercizio secondo l’orario si svolge un’ampia fase di prova – con corse di prova di treni viaggiatori e merci e l’impiego esclusivamente di personale con una formazione specifica. Dall’inizio di settembre 2016 sono circa 60 i treni viaggiatori che hanno attraversato la galleria di base, con una decisione a breve termine, anziché passare sulla linea panoramica del San Gottardo. Per la prima volta sono state quindi svolte corse nel traffico misto (treni viaggiatori e treni merci) e le velocità previste sono state raggiunte.

Circa 5000 treni merci
Già dal 5 settembre numerosi treni merci di FFS Cargo, SBB Cargo International e altre imprese di trasporto ferroviario del traffico merci circolano regolarmente nella nuova galleria di base del San Gottardo; entro la messa in esercizio, l’11 dicembre, il loro numero toccherà quota 5000. Di questi il 50 percento è di FFS Cargo, il 35 percento di SBB Cargo International e il restante 15 percento di altre imprese. FFS Cargo conduce così oltre il 50 percento dei treni attraverso la galleria di base anziché sulla linea panoramica.

Corse «Gottardino» supplementari
Fino al 27 novembre 2016 circolerà il treno speciale «Gottardino» che offre la possibilità unica di scendere all’interno della galleria di base del San Gottardo e scoprire nella stazione multifunzionale di Sedrun l’universo dedicato al San Gottardo. Dato il grande successo riscosso, le FFS hanno ulteriormente aumentato il numero delle corse – per novembre ci sono ancora 1700 posti liberi. Maggiori informazioni su ffs.ch/gottardinoIl link si apre in una nuova finestra..

Ulteriori contenuti