Circa 55 milioni di franchi per i nuovi sistemi ICT: Le FFS puntano sull’elettronica più avanzata a bordo dei loro treni.

Che si tratti di informazione alla clientela in tempo reale, ricezione mobile, annunci sui treni, videosorveglianza o conteggio automatico dei passeggeri, sugli attuali treni delle FFS viene impiegata l’elettronica più avanzata. Per mantenersi al passo con le più recenti tecnologie, nei prossimi anni le FFS sostituiranno l’elettronica a bordo di 261 treni del traffico regionale in modo tale da prepararli alla mobilità del futuro, investendo circa 55 milioni di franchi.

Entro il 2023 le FFS rinnoveranno l’elettronica a bordo di 261 treni del traffico regionale per un investimento di circa 55 milioni di franchi. In futuro su questi treni sarà possibile diffondere in tempo reale informazioni o segnalazioni di un evento dall’orario online a livello sia ottico che acustico. Inoltre, la modernizzazione consentirà di trasmettere informazioni specifiche riguardo a cantieri o grandi manifestazioni. Verranno ottimizzate anche le tecnologie di sicurezza sui treni con l’impiego di sistemi di sorveglianza più moderni (video digitali anziché analogici), nuove postazioni microfoniche per l’informazione alla clientela in caso di evento e un migliore sistema d’allarme per il freno d’emergenza. Così, in caso di azionamento del freno d’emergenza, il macchinista potrà comunicare direttamente con i viaggiatori.

Primo prototipo atteso a fine 2018

L’investimento comporta anche una standardizzazione dei software, soprattutto a livello di sistemi d’informazione per i clienti. Il rinnovo, resosi necessario poiché alcuni componenti hanno raggiunto il termine del proprio ciclo di vita, va di pari passo con un miglioramento dell’affidabilità e della qualità dei sistemi. La modernizzazione interesserà tutti i veicoli del traffico regionale, a partire da quelli della flotta FLIRT. Il primo prototipo di veicolo rinnovato è atteso per fine 2018. Per la modernizzazione della piattaforma ICT, ogni veicolo deve essere tolto completamente dalla circolazione. Di norma l’ammodernamento di un veicolo (trasformazione e messa in servizio) richiede circa due settimane.

25 chilometri di cavi Ethernet

Accanto alla sostituzione delle piattaforme ICT, verranno potenziati i sistemi d’informazione per i clienti su altri 288 treni del traffico regionale. Complessivamente, nei prossimi anni le FFS installeranno 1590 nuove postazioni microfoniche per la comunicazione con i passeggeri, 179 sistemi di videosorveglianza, 565 calcolatori per piattaforme ICT, 1012 switch di rete e 25 chilometri di cavi Ethernet.  

Ulteriori contenuti