Grande rispetto e considerazione per il Ticino.

In un’interpellanza inoltrata da un granconsigliere ticinese per il Movimento per il Socialismo (MPS) viene strumentalizzato il contenuto dell’opuscolo «Visioni e apparizioni in Ticino», scritto e curato dallo storico e giornalista Hanspeter Gschwend. Questo documento, presentato e distribuito dalle FFS ai media ticinesi lo scorso 4 agosto nel corso di un evento, è stato realizzato allo scopo di fornire spunti di possibili visioni di sviluppo del Ticino e delle sue potenzialità dall’apertura delle gallerie di base del San Gottardo e del Monte Ceneri. Lo stesso è stato inoltre inviato nelle scorse settimane a diverse personalità politiche ed economiche.

Con questo opuscolo le FFS non intendono assolutamente essere irrispettose verso il Ticino, i ticinesi e il mondo politico cantonale. Al contrario viene sottolineato lo spirito pionieristico fondamentale per lo sviluppo economico e sociale del cantone che importanti personalità ticinesi hanno svolto dall’arrivo della ferrovia da fine Ottocento. Inoltre, con uno sguardo rivolto al futuro sono presentate le potenzialità di sviluppo del Cantone grazie all’avvento della nuova era ferroviaria con l’apertura della due trasversali alpine sull’asse del San Gottardo. Infine nello scritto viene pure sottolineato il ruolo di volano dello sviluppo che importanti centri d’eccellenza cantonali, come ad esempio l’istituto di cardiologia, il centro di Biomedicina o le scuole universitarie, svolgono attualmente. Purtroppo nell’interpellanza dell’MPS alcuni passaggi contenuti nel documento vengono strumentalizzati ad arte per sostenere la tesi che le FFS sono irrispettose verso il Ticino.

Nel testo redatto da Gschwend i protagonisti riflettono sulle potenzialità del Cantone in ambito di sviluppo ferroviario ed economico e sula mobilità del futuro grazie alle gallerie di base del San Gottardo e del Monte Ceneri. Proprio nella sua prefazione Andreas Meyer, CEO FFS, spiega come il Ticino ha tutte le carte in regola «per aspettarsi forti impulsi dalla galleria di base del San Gottardo. Importanti fattori di sviluppo sono stati – e lo sono tuttora – strettamente connessi alla ferrovia».

Le FFS, come viene anche riportato nell’opuscolo, stanno elaborando una visione comune di sviluppo definita «Prospettiva generale Ticino» in stretta collaborazione con le autorità cantonali. Si tratta di analisi approfondite che contengono i miglioramenti delle offerte e dei servizi per la clientela e i diversi committenti a 360 gradi. In particolare vengono sviluppate a favore dei clienti le offerte di mobilità per il futuro, l’infrastruttura e lo sviluppo delle aree sotto forma di collaborazioni regionali con i Cantoni, le Città e i Comuni, affinché possano crearsi situazioni favorevoli per tutte le parti coinvolte.

Ulteriori contenuti