Messa in esercizio della galleria di base del San Gottardo: Seconda giornata di prova straordinaria.

A 10 giorni dalla messa in esercizio della galleria di base del San Gottardo (GbG), nell’ambito della fase di prova, le FFS organizzano una seconda giornata speciale in cui la circolazione dei treni sarà particolarmente intensa. Per poter testare la futura situazione dell’esercizio in condizioni realistiche, giovedì prossimo (1° dicembre 2016) i treni InterCity ed EuroCity nonché i treni merci al San Gottardo circoleranno attraverso la galleria ferroviaria più lunga del mondo, anziché sulla linea panoramica.

Giovedì 1° dicembre 2016 complessivamente 48 treni viaggiatori e 105 treni merci attraverseranno la GbG da sud a nord e da nord a sud. In questa giornata le FFS osserveranno il funzionamento del sistema globale in presenza di un volume del traffico elevato e costante.

Vista la maggiore rapidità del collegamento, giovedì prossimo i viaggiatori degli IC e degli EC arriveranno prima ad Arth-Goldau e a Bellinzona. In entrambe le località i treni attenderanno circa 20 minuti per poter garantire il rispetto dell’orario. I treni InterRegio, invece saranno in servizio normalmente sulla linea panoramica del San Gottardo (Flüelen–Göschenen–Airolo–Biasca e viceversa). Non si potranno escludere completamente ripercussioni sull’orario.

Dal 1° giugno 2016, nell’ambito della fase di prova, le FFS testano i processi di coordinamento a livello di esercizio, intervento e manutenzione ed eseguono corse commerciali con treni merci e viaggiatori. Dall’inizio di settembre 2016 hanno già viaggiato attraverso la GbG circa 3600 treni merci (vale a dire circa la metà di tutti i treni merci al San Gottardo). E da metà ottobre 2016, il giovedì e il venerdì, circolano attraverso la galleria ferroviaria più lunga del mondo fino a 16 treni viaggiatori. In una prima giornata speciale, il 14 novembre 2016 le FFS hanno effettuato un test conducendo con successo 48 treni viaggiatori e circa 40 treni merci attraverso la nuova galleria di base anziché lungo la linea panoramica.

Il treno Gottardino praticamente esaurito.

Il treno speciale Gottardino ha viaggiato tra il 2 agosto e il 27 novembre 2016 attraverso la galleria di base del San Gottardo. I viaggiatori hanno potuto dare uno sguardo esclusivo nel tunnel, con la fermata al centro multifunzionale di Sedrun, che dista circa 20 chilometri dal portale nord e più di 800 metri sotto la montagna e dove si trovavano numerose informazioni sull’opera del secolo. Praticamente tutte le corse con il Gottardino sono andate esaurite: su un totale di 198 corse e 47‘520 posti ne sono stati venduti 47‘280, quindi un’occupazione pari al 99,5 percento. La domanda non è stata alta solo da parte degli svizzeri, anche dai paesi vicini molti appassionati di ferrovia hanno riservato il loro posto sul Gottardino.

Ulteriori contenuti