Impianto di servizio Bellinzona: Modernizzazione e ampliamento dell’impianto di servizio delle FFS.

Sono iniziati in questi giorni i lavori di costruzione all’impianto di servizio di Bellinzona, situato nei pressi della stazione. L’impianto verrà ampliato e in parte modernizzato al fine di garantire la manutenzione sul lungo periodo della crescente flotta del traffico regionale TILO.

Per consentire ai clienti di viaggiare in treni sicuri, puntuali e puliti, è fondamentale una manutenzione affidabile e professionale. In questi giorni iniziano i lavori di am-pliamento e modernizzazione dell’impianto di servizio di Bellinzona (in prossimità del-la stazione): l’attuale capannone deve essere ampliato e modernizzato in quanto, con il potenziamento dell’offerta previsto nei prossimi anni nel traffico regionale ticinese (gallerie di base del San Gottardo e del Monte Ceneri), la flotta TILO passerà da circa 40 a 55 veicoli.

L’attuale binario di revisione verrà allungato di 44 metri; in questo modo nel capannone sarà possibile accogliere e lavorare a treni non solo a quattro, ma anche a sei casse. L’ampliamento e la modernizzazione dell’impianto consentiranno di eseguire i lavori di manutenzione e riparazione in modo più flessibile ed efficiente (a Bellinzona vengono sottoposti a manutenzione anche i convogli FLIRT della flotta TILO di Tre-nord). Parallelamente l’allungamento delle piattaforme di lavoro sui tetti e del carroponte permetteranno di rendere più flessibili e rapidi lavori come la sostituzione degli apparecchi di climatizzazione o dei pantografi.

Investimento da 15 milioni di franchi - dieci nuovi posti di lavoro

I lavori includono anche la realizzazione di un nuovo edificio per il personale, con guardaroba, caffetteria e locali amministrativi. La conclusione dei lavori è prevista nella prima metà del 2019; l’investimento complessivo ammonta a 14,9 milioni di franchi. Attualmente nell’impianto di servizio lavorano circa 25 specialisti addetti alla manutenzione delle composizioni FLIRT. Secondo quanto previsto, dal 2018 verranno creati circa dieci nuovi posti di lavoro.

Riduzione del rumore nel quartiere

L’ammodernamento dell’impianto consentirà anche di abbassare il livello di rumore nel quartiere: le attività di manutenzione attualmente svolte all’aperto, nel tratto tra i due edifici, saranno effettuate nel capannone. Inoltre, integrando lo spazio esterno tra i due edifici nell’involucro edilizio, si ridurrà ulteriormente il rumore tra i binari e l’area residenziale. Durante il cantiere, da parte loro, le FFS faranno il possibile per ridurre al minimo il carico fonico. Di regola i lavori saranno effettuati di giorno.

Ulteriori contenuti