Linea panoramica del San Gottardo: Treno battezzato a Göschenen e Airolo.

Per i Cantoni Uri e Ticino e per le FFS al San Gottardo si apre una nuova epoca: grazie alla nuova galleria di base i collegamenti sull’asse nord-sud sono ora più rapidi. Anche sulla linea di montagna, la linea panoramica del San Gottardo, l’offerta rimane interessante. Oggi un treno TILO con i nomi «Göschenen» e «Airolo» è stato battezzato ai portali della «vecchia» galleria da rappresentanti della Confederazione e dei Cantoni Uri e Ticino, alla presenza di ospiti del mondo politico, dei trasporti pubblici e del settore turistico.

Da domenica scorsa numerosi viaggiatori sfruttano i nuovi collegamenti attraverso la galleria di base, con un risparmio di circa 30 minuti a viaggio. Al contempo, lungo la linea panoramica del San Gottardo le FFS continuano a offrire un’interessante offerta per gli spostamenti casa-lavoro e rafforzano il turismo regionale. Le FFS sono fiere di gestire entrambe le gallerie. «Crediamo nel mito del San Gottardo e al potenziale turistico della regione», ha affermato Roberto Tulipani, responsabile Regione Sud di FFS Viaggiatori Regioni, in occasione del battesimo di un treno a Göschenen di fronte a circa 200 ospiti. Anche per questo motivo le FFS commercializzano la regione del San Gottardo, allo scopo di sfruttare meglio il potenziale turistico della regione e di garantirle un posizionamento nazionale e internazionale.

Il direttore del Dipartimento dell’economia del Cantone di Uri Urban Camenzind ha interpretato la scelta del nome del treno «Göschenen/Airolo» come un segnale positivo da parte delle FFS, ossia l’espressione della loro volontà di rendere ancora più allettante l’offerta al San Gottardo: «La linea panoramica del San Gottardo è una via di transito importante e consente a molti treni di raggiungere la regione delle Alpi centrali. Il collegamento dai centri urbani dell’Altipiano svizzero verso Göschenen deve continuare a essere rafforzato evitando eccessivi cambi. Ci auguriamo che i treni circolino tutto l’anno e più volte al giorno.»

Il Consigliere di Stato Norman Gobbi ha dal canto suo ricordato che «Oggi festeggiamo un segnale positivo verso le valli del Ticino, soprattutto poiché proviene da un attore vitale per le regioni periferiche, come lo è un servizio di trasporti pubblici. È un messaggio che ci fa ben sperare, che ci dà la possibilità di essere partecipi del nostro futuro, mettendo a disposizione della nostra regione uno strumento essenziale per il proprio sviluppo».

Linea panoramica del San Gottardo: cadenza oraria e treni turistici.

Dall’11 dicembre 2016 la nuova galleria di base del San Gottardo è in esercizio secondo orario. Lungo la linea panoramica del San Gottardo, tra Erstfeld e Bellinzona, continuano a circolare treni RegioExpress a cadenza oraria. Per i periodi in cui la domanda sarà maggiore, sono previsti collegamenti diretti supplementari per Göschenen. Nei fine settimana e nei giorni festivi da aprile a ottobre, sulla linea panoramica del San Gottardo circolerà un treno supplementare da Zurigo a Bellinzona e ritorno: una soluzione ideale per escursionisti e turisti, con molto spazio per bici e bagagli. Dal Venerdì Santo a fine ottobre circolerà anche il nuovo «Gotthard Panorama Express». Questo viaggio conduce in treno dal Ticino a Flüelen lungo la linea panoramica del San Gottardo, per poi proseguire fino a Lucerna in battello. L’offerta è disponibile anche in direzione opposta.

Maggiori informazioni:

Ulteriori contenuti