Esercitazione di salvataggio nella galleria di base del San Gottardo: 800 persone evacuate correttamente durante l’esercitazione.

Oggi, insieme ad AlpTransit San Gottardo SA (ATG) e ai Cantoni di Uri e Ticino, le FFS hanno eseguito un’esercitazione di salvataggio su vasta scala, durante la quale circa 800 persone sono state evacuate correttamente dalla galleria di base del San Gottardo.

Segue una breve descrizione dell’esercitazione: un ICN proveniente da nord con circa 800 persone a bordo transita nella canna est della galleria di base del San Gottardo, quando improvvisamente scatta l’allarme antincendio. Il treno prosegue fino alla stazione di soccorso di Sedrun, dove si ferma. Tramite il cunicolo di fuga lungo circa 1,5 chilometri i passeggeri raggiungono la stazione di soccorso situata di fronte, nella canna ovest, dove aspettano fino all’arrivo del treno di evacuazione proveniente da sud. I viaggiatori salgono a bordo di questo treno che li conduce fino a Biasca. Nel frattempo due treni di spegnimento e salvataggio, uno da nord e uno da sud, partono alla volta dell’ICN per spegnere l’incendio. Sui treni di spegnimento e salvataggio sono presenti anche squadre d’intervento dei Cantoni di Uri e Ticino.


Lo scenario illustrato si è svolto secondo i piani. L’evacuazione è avvenuta senza intoppi significativi, in modo sicuro e ordinato. L’analisi dettagliata dell’esercitazione di salvataggio verrà effettuata nelle prossime settimane.

Insieme all’ATG e ai servizi di salvataggio dei Cantoni Uri, Ticino e Grigioni, le FFS hanno eseguito complessivamente due esercitazioni di stato maggiore e quattro esercitazioni di salvataggio. Lo scopo delle esercitazioni di salvataggio era quello di valutare l’efficacia pratica dei piani di allarme e dei concetti di evacuazione, salvataggio e perturbazione elaborati. Il corretto svolgimento delle esercitazioni è un presupposto necessario affinché le FFS ricevano dall’Ufficio federale dei trasporti l’autorizzazione d’esercizio per la galleria di base del San Gottardo.

In tutta sicurezza attraverso la galleria ferroviaria più lunga al mondo
Le FFS attribuiscono grande importanza alla sicurezza nella galleria di base del San Gottardo. I dispositivi di controllo sulle linee di accesso garantiscono che non entrino treni guasti in galleria mentre le due canne separate per senso di marcia aiutano a evitare collisioni. Se scatta l’allarme, il treno interessato viene automaticamente condotto a una delle due stazioni di soccorso. Se un treno deve essere evacuato, appositi corrimano, cartelli e sistemi di illuminazione d’emergenza mostrano la via di fuga dall’eventuale zona di pericolo: ogni 325 metri ci sono dei passaggi che conducono nella canna opposta e che garantiscono un accesso rapido a una zona sicura. Le stazioni di soccorso di Sedrun e Faido offrono condizioni ottimali per l’evacuazione dei viaggiatori. Per il soccorso e l’estinzione degli incendi, ci si avvale dei modernissimi treni di spegnimento e salvataggio. In aggiunta, per il lavoro nella galleria ferroviaria più lunga del mondo, le FFS formano 2900 collaboratori interni e 1000 esterni. Dei 700 scenari di perturbazione ed evento tracciati per la galleria di base del San Gottardo, le FFS ne hanno analizzati approfonditamente 100.

Ulteriori contenuti