Ufficio federale dei trasporti approva il progetto.

Il progetto di «Modernizzazione delle infrastrutture ferroviarie del Gambarogno» è stato approvato in questi giorni dall’Ufficio federale dei trasporti (UFT). Il progetto da circa 100 milioni di franchi permetterà una gestione dell’offerta ferroviaria più sicura e stabile una volta terminati tutti gli ampliamenti infrastrutturali pianificati sull’asse nord-sud entro il 2021.

L’UFT ha approvato i piani del progetto di «Modernizzazione delle infrastrutture ferroviarie del Gambarogno». Il pacchetto di interventi permette di ammodernare l’infrastruttura ferroviaria e nel contempo e aumentare la capacità della linea del Gambarogno, grazie al raddoppio di 2,7 km del binario tra Contone e Quartino e l’integrazione della tratta Contone–Ranzo–Sant’Abbondio nel sistema di gestione del Centro di Esercizio di Pollegio.

Il progetto è stato sviluppato cercando di ridurre al minimo l’impatto sulla popolazione e l’ambiente. Sono pure integrate nel progetto misure di accompagnamento per aumentare la sicurezza e la fruibilità dell’opera, prevedendo in particolare la posa di barriere di protezione, il risanamento e l’ampliamento di alcuni sottopassaggi stradali e un nuovo tratto di ciclopista. Nei mesi di febbraio e marzo dello scorso anno, in occasione della procedura di pubblicazione dei piani, la popolazione e il Comune hanno avuto la possibilità di consultare l’incarto ed esprimere le loro considerazioni.

I lavori di cantiere, in base alla pianificazione attuale, sono previsti da marzo 2017 a dicembre 2019.

Ulteriori contenuti