Rinnovo completo della galleria di Balerna.

Le FFS realizzano su mandato della Confederazione il «Corridoio di 4 metri» sull’asse nord-sud del San Gottardo. In questo programma rientra pure la galleria di Balerna, che assicura il collegamento tra la linea Nord-Sud e la stazione di Chiasso Smistamento per i treni merci.

Il «Corridoio di 4 metri» è una delle misure chiave per promuovere il trasferimento del traffico merci dalla strada alla ferrovia a partire dal 2020. La galleria di Balerna rappresenta un tassello importante di questa strategia, poiché permette ai treni merci in arrivo da nord di raggiungere la stazione merci di Chiasso, rispettivamente a quelli diretti a nord di partire verso il San Gottardo.

La galleria di Balerna (616m), ubicata tra le stazioni di Balerna e di Chiasso Smistamento, sotto-attraversa il quartiere “Merediga” ed è destinata esclusivamente al passaggio dei convogli merci. Durante i lavori di adattamento per consentire il passaggio di container con un’altezza agli angoli di 4 metri, la galleria è chiusa; i convogli merci devono quindi raggiungere la stazione di smistamento passando per la stazione ferroviaria Viaggiatori.

Gli interventi della durata di 6 settimane contemplano l’allargamento del rivestimento della galleria e l’abbassamento della quota dei binari per permettere di creare un profilo libero agli angoli di 4 metri. Il rinnovo sarà terminato il 31 agosto 2016. Gli investimenti ammontano a circa 6,5 milioni di CHF.

L’intervento permetterà di raggiungere un altro importante obiettivo: la riduzione delle emissioni di vibrazioni e rumori causate dal passaggio dei convogli in galleria. Ciò verrà conseguito con la posa sotto il ballast di un’opera in misto geotessile e poliuretano.

Il corridoio di 4 metri sull’asse del San Gottardo.

Il trasferimento del traffico merci transalpino dalla strada alla ferrovia è un obiettivo fondamentale della politica svizzera dei trasporti. Entro il 2020, pertanto, le FFS realizzeranno su mandato della Confederazione un corridoio di 4 metri lungo l’asse del San Gottardo. Il corridoio di 4 metri risponde alle esigenze del settore dei trasporti e a quello della politica del trasferimento dalla strada alla ferrovia: gli spedizionieri utilizzano infatti sempre maggiormente semirimorchi* con un’altezza degli angoli di 4 metri nel traffico combinato. Grazie al corridoio di 4 metri sull’asse del San Gottardo potranno inoltre essere utilizzati treni bipiano; i viaggiatori potranno così recarsi a nord o a sud delle Alpi in tutta rapidità e comodità anche nei periodi di maggiore affluenza, come nei fine settimana o durante le vacanze.

* Per semirimorchio si intende un rimorchio trainato da una motrice.

Ulteriori contenuti