Primo semestre 2016: Più passeggeri e merci portati a destinazione – Calo degli introiti nel traffico a lunga percorrenza internazionale.

Nel primo semestre, ogni giorno hanno viaggiato con le FFS 1,24 milioni di pas-seggeri, il 3,4 percento in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (1,20 milioni). Nel traffico merci la prestazione di trasporto è aumentata del 14,4 percento rispetto al primo semestre 2015, raggiungendo 8,72 miliardi di tonnellate-chilometro nette. Leggermente aumentata è anche la soddisfazione dei clienti nel traffico viaggiatori. Nel comparto lunga percorrenza, i ricavi dal traffico registrano una flessione dovuta al calo della domanda nel traffico a lunga percorrenza internazionale. Il risultato consolidato del primo semestre 2016 è diminuito di CHF 20 mio; FFS Cargo è riuscita a limitare la perdita.

Il risultato consolidato si è ridotto di CHF 20 mio rispetto all’anno precedente, attestandosi a CHF 72 mio. Un calo che si deve principalmente a un aumento delle spese per il personale e degli ammortamenti derivanti dagli investimenti effettuati. Dopo il finanziamento da parte dei poteri pubblici, il free cash flow ammontava a CHF –563 mio (esercizio precedente: CHF –226 mio). A pesare su questo valore è stato un contributo una tantum del datore di lavoro per la stabilizzazione della Cassa pensioni di CHF 690 mio. Tale contributo ha gravato anche sull’indebitamento netto soggetto a interessi, che è aumentato di CHF 865 mio attestandosi a CHF 8813 mio. L’evoluzione dei costi – in particolare quelli legati al personale – e l’indebitamento evidenziano l’urgenza di misure di risparmio e di ottimizzazione dell’efficienza. Nel novembre del 2015 le FFS hanno lanciato il programma RailFit20/30 per ridurre i costi globali del sistema ferroviario. Allo stesso tempo saranno necessari investimenti mirati che consentano di effettuare ampliamenti e creare offerte innovative e interessanti. Le FFS intendono inoltre incrementare lo sfruttamento dei treni.

Traffico viaggiatori: migliorato il risultato malgrado i ricavi da traffico in parziale fles-sione

Il numero di viaggiatori-chilometro è salito a 9,3 miliardi di chilometri, con un aumento del 2,7 percento rispetto all’esercizio precedente. A fine giugno gli abbonamenti generali in cir-colazione erano 458’819 (+1,4 percento). Il numero di abbonamenti metà-prezzo è diminuito leggermente dell’1 percento a 2,33 milioni. A fine giugno i clienti che viaggiavano con lo SwissPass erano 1,6 milioni, saliti a oltre 2 milioni all’inizio di settembre. La percentuale dei biglietti venduti in modalità self-service è aumentata del 6,4 percento, raggiungendo una quota complessiva dell’81,4 percento. La crescita più significativa si è registrata per i canali di vendita digitali (mobile, online), che con un +37 percento hanno realizzato una quota complessiva del 26,3 percento di tutte le vendite di biglietti, a dimostrare la sempre maggiore importanza del commercio digitale anche nei canali di distribuzione delle FFS.

I ricavi del traffico viaggiatori sono rimasti stabili nel confronto con l’esercizio precedente. Quelli del traffico a lunga percorrenza sono invece scesi dell’1,2 percento a CHF 1,18 mia a causa di un calo della domanda sulle tratte internazionali verso la Francia, imputabile alla situazione legata alla sicurezza e alla maggiore concorrenza di autobus a lunga percorrenza, aerei e carsharing. Il risultato ottenuto nel traffico viaggiatori è tuttavia migliorato di CHF 3,4 mio, passando così a CHF 30 mio.

Immobili: maggiori ricavi locativi

Anche nel primo semestre 2016 FFS Immobili ha tratto vantaggio dal dinamismo di posizioni centrali molto frequentate. I ricavi locativi sono aumentati a CHF 224 mio, con un incremento del 7 percento. Anche i fatturati di terzi nelle 32 principali stazioni sono aumentati di CHF 9 mio salendo a quota CHF 780 mio. Il risultato semestrale prima dei pagamenti compensativi è invece diminuito di CHF 15 mio attestandosi a CHF 173 mio. Un calo che si deve, tra le altre cose, al minor numero di immobili venduti rispetto all’esercizio precedente. 

FFS Cargo: crescita delle prestazioni di trasporto – adozione di misure volte a ottimizzare l’efficienza

Infrastruttura: i costi di manutenzione gravano sul risultato – aumenta l’efficienza

Prestazioni in rapida ascesa sull’asse nord-sud del San Gottardo

Il Gruppo FFS in cifre

Conto economico del Gruppo

 

1° sem. 2016

1° sem. 2015

Differenza

Ricavo d’esercizio

4364

4262

+2,4%

Spese d’esercizio

–4292

–4134

–3,8%

Risultato d’esercizio/EBIT

72

127

–43,1%

Risultato finanziario

–61

–97

+36,6%

Risultato estraneo all’esercizio

66

68

–2,2%

Risultato al lordo delle imposte

77

98

–21,4%

Imposte e interessenze azionisti minoritari

–5

–7

+23,7%

Risultato consolidato

72

92

–21,3%

Risultati dei segmenti operativi

 

1° sem. 2016

1° sem. 2015

Differenza

Traffico viaggiatori

30

27

+12,7%

Immobili*

173

188

–7,8%

Traffico merci

–4

–25

+83,2%

Infrastruttura**

–76

–58

–29,8%

* prima dei pagamenti compensativi
** incl. pagamento compensativo

Quantità e prestazioni

 

1° sem. 2016

1° sem. 2015

Differenza

Traffico viaggiatori
Viaggiatori al giorno (in mio)
Viaggiatori-chilometro (in mia)

1,24
9,3

1,20
9,1

+3,4%
+2,7%
Immobili
Ricavi locativi di terzi (in mio di CHF)

224

217

+3,1%
Traffico merci
Tonnellate-chilometro nette (in mia)

8,72

7,62

+14,4%
Infrastruttura
Tracce-chilometro (in mio)

88,7

86,6

+2,4%

Ulteriori contenuti