Building Information Modeling – BIM.

Con il BIM la pianificazione, la costruzione e la gestione diventano digitali. Entro il 2025 le FFS intendono introdurre gradualmente questo metodo per gli immobili e l’infrastruttura ferroviaria.

Cos’è il BIM.

BIM è l’abbreviazione di Building Information Modeling, traducibile come «costruzione di un modello di dati di un edificio». Il BIM è un metodo di lavoro globale che attribuisce importanza alla cooperazione, alla collaborazione e alla comunicazione attraverso l’impiego di tecnologie digitali. In questo modo, tutte le persone coinvolte nel processo possono registrare, elaborare, verificare e accedere alle informazioni necessarie in una posizione centralizzata. Si minimizzano così doppi lavori o addirittura la perdita di informazioni.

Il BIM è parte integrante della strategia digitale della Confederazione. L’obiettivo è che la Confederazione e tutte le aziende legate a essa (incluse le FFS) utilizzino obbligatoriamente il BIM dal 2021 per gli immobili e dal 2025 per gli impianti infrastrutturali.