Centrale convertitrice di Giubiasco.

La centrale convertitrice a sud della linea del San Gottardo.

La località di Giubiasco si trova nel piano di Magadino dove le valli si aprono e non vi sono ulteriori possibilità di bloccarle. Per questo motivo le FFS hanno deciso di costruire una centrale convertitrice vicino alla sottocentrale di Giubiasco.

Nei primi anni dopo l’elettrificazione del 1920 le FFS hanno alimentato le linee di contatto della tratta del San Gottardo con le due centrali idroelettriche di Amsteg e del Ritom nonché con le sottocentrali di Giornico, Giubiasco e Melide. Verso il 1950, a causa del traffico supplementare, queste non bastavano più.

Per questo motivo le FFS hanno deciso di costruire una centrale convertitrice vicino alla sottocentrale di Giubiasco. Essa viene alimentata dalle linee ad alta tensione con corrente normale di 50 hertz che passano nelle vicinanze. Nel 1964 le FFS hanno messo in funzione la prima delle due macchine convertitrici rotanti previste con una potenza di 25 megawatt. La seconda macchina non è invece mai stata costruita. In compenso nel 1994 le FFS hanno installato due convertitori statici di frequenza con una potenza di 20 megawatt ciascuno – una prima mondiale in queste dimensioni. Con una potenza globale aumentata così a 65 megawatt la centrale convertitrice di Giubiasco ha aiutato a produrre la corrente elettrica per il traffico supplementare causato nell’ambito di «Ferrovia 2000».

Da Giubiasco potete visitare la città di Bellinzona e i tre borghi storici di Uri, Svitto e Untervaldo. Nei dintorni del piano di Magadino vi sono innumerevoli possibilità di passeggiate tra i vigneti a lungo il fiume Ticino.

Le FFS saranno liete di accogliervi nella centrale convertitrice di Giubiasco per introdurvi nel mondo della produzione di corrente. Anche la sottocentrale di Giubiasco può essere visitata. Informazioni e prenotazioni all’indirizzo e-mail: fuehrungen@sbb.ch

Caratteristica.

Tipo Rotante
Rotante 65 megawatt

Ulteriori contenuti

Maggiori informazioni sul tema.