Protezione fonica.

Grazie a un vasto programma di risanamento fonico, da anni le FFS svolgono un ruolo pionieristico a livello europeo per quanto riguarda la tutela della popolazione dal rumore prodotto dalla ferrovia.

Oltre a numerosi vantaggi per l’ambiente, l’esercizio ferroviario comporta anche alcune conseguenze negative: il rumore è una di queste. Le FFS lavorano intensamente per ridurre il rumore nell’esercizio ferroviario e di manovra, nonché il rumore associato al ricovero dei treni e ai lavori di costruzione.

Risanamento fonico della flotta. 

Nel limite del possibile, le FFS cercano sempre di combattere il rumore direttamente alla fonte. È per questo che, con il sostegno della Confederazione, hanno già sottoposto a risanamento fonico tutte le carrozze viaggiatori e i carri merci dotandoli delle cosiddette suole K in materiale composito. Inoltre, FFS Cargo ha acquistato 2600 nuovi carri merci a basso inquinamento acustico. Di conseguenza, oggi quasi l’intera flotta transita sulle rotaie in modo silenzioso. Sulle principali tratte di transito, tuttavia, circa il 20% dei carri merci esteri circola con sistemi di frenatura superati e rumorosi. Assieme all’Unione Internazionale delle Ferrovie (UIC), le FFS hanno pertanto perorato la causa del risanamento di questi carri merci stranieri.  Dal 2020 sulla rete ferroviaria svizzera si applica un divieto di circolazione ai carri merci rumorosi, che ha permesso di ridurre nuovamente in modo significativo soprattutto le emissioni del traffico merci notturno.

Insonorizzazione lungo le linee ferroviarie. 

Nell’ambito di un mandato di risanamento per la Confederazione, le FFS hanno installato pareti antirumore per proteggere i residenti dal rumore ferroviario. Inoltre, in caso di necessità per progetti di ampliamento, si adottano ulteriori pareti fonoassorbenti come misura di riduzione del rumore. La lunghezza complessiva delle pareti antirumore (inclusi i terrapieni di protezione fonica) sulla rete delle FFS è pari a circa 400 chilometri. Nelle case in cui il valore di rumore continuava a superare il limite sono state aggiunte ulteriori finestre insonorizzate. Oggi la rete ferroviaria FFS è considerata risanata fonicamente secondo l’ordinanza contro l’inquinamento fonico, che fa fede per le FFS. Ciò significa che ulteriori provvedimenti antirumore lungo l’infrastruttura esistente sono presi in considerazione solo nel caso dell’aggiunta di un binario o di treni, oppure se vengono effettuate modifiche all’infrastruttura che comportano un aumento significativo del rumore. Gli specialisti ambientali delle FFS valutano ogni volta questo aspetto durante la procedura di rilascio della licenza di costruzione, sulla base delle norme federali. Questa valutazione viene inoltre controllata, nell’ambito della procedura di rilascio della licenza di costruzione, dalle agenzie federali per l’ambiente e dai Cantoni interessati.

Non è previsto un (co)finanziamento dei provvedimenti antirumore da parte dei residenti al di fuori di determinati progetti di ampliamento delle FFS. 

Maggiori informazioni sul programma di risanamento fonico della Confederazione.
Il link si apre in una nuova finestra.
Maggiori informazioni sulla procedura di rilascio della licenza di costruzione in conformità con la legge federale sulle ferrovie (termine tecnico: procedura di approvazione dei piani).Il link si apre in una nuova finestra.