Protezione fonica.

Grazie a un vasto programma di risanamento fonico, da anni le FFS svolgono un ruolo pionieristico a livello europeo per quanto riguarda la tutela della popolazione dal rumore prodotto dalla ferrovia.

Oltre a numerosi vantaggi per l’ambiente, l’esercizio ferroviario comporta anche alcune conseguenze negative: il rumore è una di queste. Le FFS lavorano intensamente per ridurre il rumore nell’esercizio ferroviario e di manovra nonché il rumore associato al ricovero dei treni e ai lavori di costruzione.

Risanamento fonico della flotta. 

Nel limite del possibile, le FFS cercano sempre di combattere il rumore direttamente alla fonte. Ad esempio, con il sostegno della Confederazione, finora hanno provveduto al risanamento fonico di tutte le carrozze viaggiatori e di circa 5500 carri merci dotandoli di suole K in materiale composito. Inoltre, FFS Cargo ha acquistato 2600 nuovi carri merci a basso inquinamento acustico. Di conseguenza, oggi quasi l’intera flotta transita sulle rotaie in modo silenzioso. Sulle principali tratte di transito, tuttavia, circa il 20 percento dei carri merci esteri circola con sistemi di frenatura superati e rumorosi. Assieme all’Unione Internazionale delle Ferrovie (UIC), le FFS perorano pertanto la causa del risanamento di questi carri merci stranieri. Dal 2020 sulla rete ferroviaria svizzera non potranno più circolare carri merci rumorosi.

Insonorizzazione lungo le linee ferroviarie. 

Per tutelare ulteriormente chi risiede nei pressi dei binari, le FFS realizzano pareti antirumore lungo le zone ad alta densità di popolazione. Nel frattempo queste pareti si estendono complessivamente per circa 372 chilometri. Se nonostante la realizzazione di questa misura si superano i valori limite per il rumore, si procede all’installazione di finestre insonorizzanti sulle case interessate. In questo caso sono i Cantoni a garantire un’esecuzione uniforme.

Ulteriori ottimizzazioni. 

In collaborazione con la Confederazione e vari esperti, le FFS stanno elaborando un pacchetto di misure integrative per la protezione fonica. Tra queste rientrano ottimizzazioni tecniche sui binari, per il servizio di manovra, i treni ricoverati e il rumore dei cantieri.