Energia sostenibile.

Viaggiare in treno permette di ridurre il carico ambientale e di risparmiare risorse ed energia.

Per circa il 15% del traffico viaggiatori e il 37% del traffico merci, la ferrovia utilizza solo il 5% dell’intera energia consumata in Svizzera per i trasporti terrestri. Ma le FFS vogliono fare ancora di più per l’ambiente: per questo hanno deciso di compiere ulteriori sforzi, che saranno suddivisi in tre tappe.

Già oggi i treni delle FFS sono alimentati con energia idroelettrica al 90% e con il nucleare per il restante 10%. Entro il 2025 le FFS puntano a ricavare tutta la corrente ferroviaria da fonti rinnovabili, acquistando – a copertura del 10% mancante – energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, incluse le corrispondenti garanzie di origine. A tale riguardo sono in corso trattative, che saranno poi comunicate al momento opportuno.

Entro il 2030 le FFS intendono incrementare l’efficienza energetica del 30% rispetto al 2010, pari a 850 gigawattora (GWh) di energia o al consumo annuo di ben 200 000 nuclei familiari. Per realizzare questo ambizioso obiettivo, le FFS adottano estese misure energetiche in tutti i settori: nel traffico viaggiatori e merci, nei fabbricati e negli impianti infrastrutturali. Maggiori informazioni nella sezione «Efficienza energetica».

Dal 2018 le FFS verificano e sfruttano il proprio potenziale per produrre nuove energie rinnovabili di origine fotovoltaica. In base a quanto stabilito dalle FFS, dal 2030 si dovranno produrre ogni anno 30 gigawattora di corrente domestica e al massimo 120 gigawattora di corrente ferroviaria. Saranno inoltre testati ulteriori potenziali per la produzione di corrente dall’energia eolica o da piccoli impianti idroelettrici. Maggiori dettagli nella sezione «Nuove energie rinnovabili».

L’ultima fase è stata definita all’inizio del 2020. Le FFS hanno ridotto gradualmente i combustibili e i carburanti fossili e sostituito i gas tecnici negli impianti di commutazione e refrigerazione con varianti più rispettose dell’ambiente. Entro il 2030 le emissioni di gas serra si ridurranno così del 50% (rispetto al 2018), mente le restanti saranno compensate a partire dal 2030. Nella sezione «Energia nel rispetto dell’ambiente» sono disponibili ulteriori informazioni.